Un centro attrezzato per le persone con disabilità

Al via i lavori per ristrutturare un vecchio fabbricato a Porto Empedocle che ospiterà un centro attrezzato per le persone con disabilità. Il centro offrirà ambulatori riabilitativi di logopedia, musicoterapia e fisioterapia, una piscina coperta e un parco giochi all'aperto

Porto Empedocle (AG), 28 novembre 2011 – Si è svolta sabato 26 novembre a Porto Empedocle una cerimonia per  la posa della prima pietra del nuovo centro per le attività di riabilitazione dell'Associazione Nuove Ali di Agrigento, che sorgerà a pochi passi dalla spiaggia di Marinella.

"Si realizza un sogno iniziato nel 2006
– ha dichiarato il Presidente dell'Associazione Nuove Ali, Caterina Santamaria - che, grazie alla nostra caparbietà ed al supporto economico di Enel Cuore Onlus, oggi diventa realtà".

"In questo momento di grande crisi, è fondamentale la consapevolezza della responsabilità sociale a cui sono chiamate le grandi aziende come l'Enel. Siamo, quindi, felici di poter contribuire significativamente alla realizzazione del nuovo centro di riabilitazione fortemente voluto dall'Associazione Nuove Ali di Agrigento
- ha dichiarato durante la cerimonia Fabrizio Romano, rappresentante di Enel Cuore. Attenta ai bisogni del territorio, Enel dal 2003, attraverso la sua Onlus Enel Cuore, sostiene in Italia e all’estero iniziative tangibili, e con effetti duraturi nel tempo, delle comunità in cui opera, per mantenere un sano equilibrio tra responsabilità economica, ambientale e sociale nel rispetto delle peculiarità culturali".

Il progetto, finanziato da Enel Cuore prevede la ristrutturazione di un vecchio fabbricato, che ospiterà gli ambulatori riabilitativi di logopedia, musicoterapia e fisioterapia, gli uffici, il centro diurno e una piscina coperta, che è il vero fiore all'occhiello dell'intervento. La piscina, infatti, sarà fruibile tutto l'anno grazie alla copertura realizzata con una struttura in acciaio e policarbonato, con chiusura telescopica che resterà chiusa in inverno e aperta durante la bella stagione. Il progetto prevede anche un parco giochi all'aperto e le strutture estive, tra cui una rampa per consentire l'accesso diretto al mare ai bimbi non deambulanti. Per completare tali interventi e rendere fruibile il centro sarà necessario circa un anno.

"La piscina ed il centro sono stati creati principalmente per i nostri piccoli soci – ha dichiarato il vice Presidente dell'Associazione, Giovanna Libici - che quest'anno hanno raggiunto la cifra record di 114 iscritti tra le province di Agrigento e Palermo. Ma potrà e sarà messa a disposizione, come è costume della nostra associazione, anche ad altri gruppi che vorranno utilizzarla".

CO2 Neutral