La prima centrale a idrogeno del mondo

Nell’area di Porto Marghera, a fianco dell’impianto Enel di Fusina, nascerà la prima centrale al mondo di taglia industriale, alimentata completamente a idrogeno. Il progetto prevede la costruzione di una centrale in grado di produrre energia elettrica senza alcun tipo di emissione.

L’impianto sperimentale consiste in un ciclo combinato in cui un turbogas da 12 MW, alimentato a idrogeno, è fortemente integrato con l’esistente centrale a carbone. Enel prevede un investimento di 40 milioni di euro nei prossimi cinque anni, con il sostegno della Regione Veneto per oltre 4 milioni di euro.

Si tratta di un contributo significativo, che rafforza l’impegno dell’azienda nel campo dell’idrogeno, già avviato nell’area veneziana con la fondazione nel 2003 dell’Hydrogen Park.

Sono tre i temi di ricerca finanziati che saranno svolti da Enel in collaborazione con numerosi partner industriali ed universitari:

  • Sviluppo di cicli di combustione di idrogeno a zero emissioni;
  • Sviluppo di tecnologie innovative di produzione di idrogeno ed elettricità da carbone e biomasse;
  • Sistemi innovativi di accumulo dell’idrogeno.
CO2 Neutral