Ricerca e Innovazione

Ricerca e sviluppo

L’innovazione rappresenta uno dei cardini su cui far leva per fronteggiare in modo sostenibile la crescente domanda di energia a livello globale. La sfida del settore è particolarmente complessa, dovendo assicurare forniture energetiche in maniera compatibile con l’ambiente, a un costo ragionevole. Il Gruppo Enel ha avviato programmi di ricerca inquadrandoli nell’ambito del Piano per l’Innovazione Tecnologica (circa 700 milioni di euro per il periodo 2010-2014). Il Piano è stato sviluppato in forma integrata con Endesa e ha lo scopo di aumentare la competitività e rafforzare la leadership tecnologica e ambientale del Gruppo.

La crescita della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è un elemento essenziale delle strategie di sviluppo sostenibile del settore energetico. Alcune forme di generazione da fonte rinnovabile (come per esempio il fotovoltaico) hanno già raggiunto un buono stadio di maturità tecnologica, ma hanno costi troppo alti ed efficienze troppo basse perché possano essere efficacemente sfruttate su larga scala, altre, invece, sono ancora in fase di sviluppo. La ricerca si sta concentrando quindi sia sul miglioramento delle tecnologie esistenti per abbassarne i costi e incrementarne l’efficienza, sia sullo sviluppo di nuovi concept di generazione.

Enel è impegnata su tutte le principali tecnologie di generazione da fonte rinnovabile: dal solare fotovoltaico (caratterizzazione delle prestazioni dei sistemi commerciali e innovativi in ambiente reale e monitoraggio delle prestazioni), al solare termodinamico (sviluppo di schemi impiantistici innovativi con focus su aumento efficienza e riduzione costi), dall’eolico (previsione della produzione), alle biomasse fino ad altre tecnologie come la geotermia innovativa, l’energia dal mare, lo sviluppo di sistemi di generazione distribuita a basso costo per la fornitura di elettricità e i sistemi di accumulo in località remote.

Nel 2010, Enel ha svolto attività per lo sviluppo di tecnologie innovative per un valore di circa 87 milioni di euro: sono stati spesi 51 milioni di euro per la ricerca sulla Produzione termoelettrica, 20 milioni di euro per la Produzione di energie rinnovabili, 2 milioni per la Produzione del nucleare e i rimanenti 14 milioni tra Altre Attività (9 milioni di euro) e la Distribuzione di elettricità (5 milioni). Gli esempi di eccellenza sono numerosi: la generazione elettrica da idrogeno, la geotermia a bassa entalpia, il solare fotovoltaico a concentrazione, la centrale solare termodinamica innovativa Archimede e i sistemi di multigenerazione come il Diamante. E ancora, nel campo dell’efficienza energetica, la tecnologia LED dei lampioni Archilede, le Smart Grids e i sistemi per la mobilità elettrica.

Ultimo aggiornamento: 19/07/2011

CO2 Neutral