1978-1992: verso la Società per Azioni

1982: confronto con l’Europa - Nel 1982 la quota di energia elettrica prodotta da idrocarburi in Italia è del 54 per cento, contro il 14 della Repubblica Federale Tedesca, il 13 dell'Inghilterra e l'11 della Francia.

1982: le tematiche ambientali - L'interesse crescente verso i temi ambientali determina l'inizio della collaborazione tra Enel e le associazioni per la difesa della natura. Viene firmata una convenzione con il WWF per la realizzazione e la gestione dell'oasi naturalistica di Vulci, venutasi a creare attorno a un invaso idroelettrico sul fiume Fiora, tra Lazio e Toscana.

1984: rinnovabili al via - Vengono inaugurati due impianti dimostrativi, alimentati da fonti energetiche rinnovabili: la centrale eolica dell'Alta Nurra (10 aeromotori da 50 kW ciascuno) e la centrale fotovoltaica dell'isola di Vulcano (con un campo fotovoltaico di circa 2.000 moduli e una potenza di picco di 80 kW).

1985: controllo della produzione e trasmissione - Entra in funzione il nuovo sistema di controllo della produzione e trasmissione di Enel, uno dei più avanzati del mondo. Fa capo al centro nazionale di controllo di Roma, al quale giungono le telemisure e le telesegnalazioni dai nodi della rete e dalle centrali, previa raccolta e concentrazione presso otto ripartitori di controllo compartimentali. L'analisi continua di questi dati, in tempo reale, consente la massima sicurezza e continuità del servizio e il minimo costo.

1987: il referendum sul nucleare - L’8 novembre 1987 la maggioranza degli italiani si esprime per la rinuncia all’energia nucleare. Il Governo, a seguito del risultato, sospende i lavori di costruzione di nuovi impianti e avvia la chiusura o riconversione di quelli esistenti.

1988: Luce per l’Arte - Nel venticinquesimo anniversario della sua istituzione, Enel vara il programma "Luce per l'Arte", per la valorizzazione del patrimonio artistico nazionale. Prima realizzazione: l'illuminazione dei seimila metri quadrati di mosaici della Basilica di San Marco a Venezia.

1992: Enel diventa Società per Azioni - A quasi trent'anni dalla sua istituzione, Enel diventa Società per Azioni, primo passo verso la privatizzazione. Azionista unico è il Ministero del Tesoro italiano. Da un'indagine condotta da Mediobanca nel 1992, Enel risulta essere la prima società italiana per fatturato.

 

CO2 Neutral