Pisa, quartier generale

Campionamento e analisi emissioni in linea

Dal campionamento dei fumi alle determinazioni analitiche, fino all’analisi del dato. Gli studi sono effettuati in una struttura avanzata, dedicata alla valutazione della compatibilità ambientale di processi di combustione e geotermici e dell’efficienza dei relativi sistemi di rimozione degli inquinanti.

Campionamento e analisi emissioni in linea

In questa prima fase, vengono originati i campioni da analizzare attraverso metodologie standardizzate e tecniche innovative con strumentazione in linea o in laboratorio su impianti sperimentali a larga scala. La strumentazione viene utilizzata per la determinazione in continuo delle concentrazioni nei fumi di NOx, SOx, O2, CO, CO2, idrocarburi organici e per la determinazione di composti quali il mercurio, l’acido cloridrico (HCl) e fluoridrico (HF).

Laboratorio chimica inorganica

Si dedica da oltre 20 anni all’analisi dei combustibili, dei fluidi di processo e dei depositi, in base alle nuove esigenze di diversificazione dei combustibili e dei processi di trattamento dei fumi. In particolare, sono state messe a punto tecniche di caratterizzazione chimico fisica dei combustibili solidi, come carbone, rifiuti solidi urbani e combustibile derivato da rifiuti (CDR), biomasse, combustibili liquidi, come olio combustibile e biodiesel, e combustibili gassosi.

Per la caratterizzazione dei combustibili sono utilizzate le metodologie standardizzate comprese nella normativa ISO, ASTM, IP, DIN, NOM, UNI, accoppiate a tecniche innovative per l’analisi di composti inorganici (Fluorescenza Atomica per l’analisi del selenio e dell’arsenico) con l’utilizzo di strumentazione più complessa: spettrometria ottica di emissione al plasma (ICP-OES), spettrometria di massa a plasma (ICP-MS), cromatografia ionica e microscopia elettronica.

Laboratorio di chimica organica

È specializzato nello studio dei microinquinanti organici: diossine (PCDD), i composti aromatici policiclici (PAH), i composti organici volatili (VOC), presenti generalmente a livelli di tracce in molte matrici ambientali.

È possibile effettuare la determinazione di tali composti nelle emissioni gassose degli impianti di generazione termoelettrica attraverso le metodiche standard (UNI, ISO, EPA). Le procedure analitiche impiegate prevedono sofisticate tecniche di trattamento campioni e utilizzo di apparecchiature analitiche avanzate, quali gascromatografia-spettrometria di massa (GC-MS) e cromatografia liquida ad alta prestazione (HPLC).

Il settore organico si occupa inoltre dello studio su scala di laboratorio di processi di abbattimento dei microinquinanti, utilizzando impianti sperimentali progettati e realizzati allo scopo.

CO2 Neutral