“Ci si aspetta che a guidare una rivoluzione siano piccole aziende neonate, non giganti consolidati. Ma Enel ... sta abbattendo gli ostacoli nel campo dell'energia pulita. ”

– Fortune, lista "Change The World

Lavorare in Enel significa aprirsi a questo nuovo mondo e giocare un ruolo attivo nel cambiamento, come si trattasse di una piccola azienda all'interno di un gigante consolidato e di successo. Siamo alla ricerca di persone che sono aperte a questa sfida, pronte a seguire percorsi inesplorati e a vivere un'avventura professionale e personale in cui diversità, creatività ed eccellenza non siano semplicemente aspirazioni, ma esperienze quotidiane. 

Open Power riassume il nostro modo di vivere oggi per costruire il domani: ogni giorno, ogni progetto, ogni compito è un'occasione per scoprire nuovi scenari e aprirsi a nuove idee e soluzioni.

“Open Power significa guardare a ciò che la gente vuole da noi, non quello che noi pensiamo che vogliano”

– Francesco Starace, AD Enel

A tutti coloro che vogliono far parte del nostro Gruppo chiediamo apertura al cambiamento e all'innovazione. Se vuoi lavorare con noi, sarai introdotto in un processo di selezione diretta dove il tuo CV, le qualifiche, le competenze e l'esperienza sono fattori importanti, ma non gli unici elementi che consideriamo. 

Ci interessano anche le tue passioni, talenti e aspirazioni. Siamo fermamente convinti che diversità e individualità siano fondamentali per guidare la trasformazione del settore energetico e la creazione di un modello di sviluppo globale nuovo, più sostenibile e affidabile.

Se hai lo sguardo rivolto a questo orizzonte, sei pronto a innovare e condividere le tue idee, Enel è il posto giusto per te.

Ringraziamo tutte le persone di Enel che hanno reso possibile la realizzazione di questo video, in particolare, in ordine di apparizione: Luciano Tommasi (Roma, Italia), Andrea Biasotto (Roma, Italia), Emanuela Sartori (Roma, Italia), Carlos Dodero (Roma, Italia) , Sara Navarro (Madrid, Spagna) Arianna Acri (Napoli, Italia), Marco Scali (Larderello, Italia), Ismael Abbas Montoya (Malaga, Spagna), Gloria Baldini (Larderello, Italia), Javier Leiva (Malaga, Spagna), Roberto Merola (Napoli, Italia), Domenico Ursino (Roma, Italia), Rafael de la Haza (Roma, Italia)