Enel guarda con fiducia al 2014

Pubblicato martedì, 14 gennaio 2014

Enel guarda con fiducia al 2014, sulla base di solidi dati di fatto. Negli ultimi anni, per esempio, il Gruppo è riuscito a gestire le varie situazioni determinate dalla crisi economica in modo migliore rispetto alla maggior parte delle società di energia: grazie alla strategia di diversificazione geografica, avviata con lungimiranza da anni, Enel ha oggi una presenza radicata in numerosi Paesi del mondo che risentono meno della crisi e anzi fanno registrare alti tassi di crescita. È il caso innanzitutto dell'America Latina, dove il Gruppo sta vivendo una fase di espansione e punta a crescere ulteriormente nel prossimo futuro.

Anche dal punto di vista tecnologico la strategia di Enel dà buoni frutti, in particolare per le fonti rinnovabili: grazie all'adozione di tecnologie economicamente autosufficienti, oggi il 70% delle attività di Enel Green Power stanno sul mercato senza bisogno di incentivi, e sono quindi al riparo dalle incertezze normative dei regimi di incentivazione.

Di rilievo è poi l'attività di ricerca del Gruppo, con risultati che hanno già avuto ricadute concrete o che le prevedono nel prossimo futuro: è il caso, per fare pochi esempi tra i molti possibili, delle attività per la diffusione dei veicoli elettrici, dei sistemi di stoccaggio dell'energia a supporto delle fonti rinnovabili e delle Smart grids, le reti elettriche intelligenti del prossimo futuro.

Dal punto di vista finanziario, il 2013 si è chiuso per il Gruppo Enel con una forte riduzione del debito, superiore anche rispetto agli obiettivi: un passo avanti che incoraggia investitori e azionisti, ed è già stato premiato dalle agenzie di rating. Il 2014 continuerà in questa direzione, consolidando la stabilità finanziaria di Enel.

È per questi e altri validi motivi che il Gruppo Enel affronta il futuro con fiducia ed è preparato a cogliere tutte le opportunità che si presenteranno man mano che l'economia internazionale tornerà al bel tempo, come i primi segnali di miglioramento stanno già facendo intravedere.