Horizon 2020. L'energia dell'Europa che sarà

Pubblicato lunedì, 20 gennaio 2014

Sicurezza energetica ed alimentare, sanità e trasporti. È ampio lo spettro di obiettivi che si pone Horizon 2020, il nuovo programma di fondi lanciato il 14 gennaio dall'Unione Europea, e la strada per raggiungerli è fatta di ricerca e innovazione.

"Energia sicura, pulita e efficiente" è tra gli obiettivi di Horizon 2020 per rispondere alle "sfide sociali" e realizzare "un sistema energetico affidabile, sostenibile e competitivo, in tempi di crescente scarsità delle risorse, di incremento del fabbisogno di energia nonché di cambiamenti climatici".

L'energia è l'elemento nevralgico di molteplici obiettivi. Il programma varato dall'Ue per sostenere innovazione e ricerca pone infatti tra i suoi focus operativi anche "trasporti intelligenti, ecologici e integrati" e "azione per il clima, efficienza delle risorse e materie prime". Obiettivi considerati primari per lo sviluppo sostenibile dell'Europa e legati in modo imprescindibile all'innovazione e alla ricerca proprio nel settore energetico e in particolare in quello elettrico.

Enel ha fatto di innovazione e ricerca un suo tratto distintivo da diversi anni investendo tutti i settori di attività e i diversi contesti geografici dove opera con iniziative e progetti nei quali sostenibilità ed efficienza energetica si coniugano con competitività e lotta ai cambiamenti climatici.

Da Enel Drive alle startup di Enel Lab, sono davvero tante le modalità percorse da Enel per dare spazio e sostegno all'innovazione applicata lungo tutta la filiera energetica, dalla produzione al consumo finale.

Nel 2013 la ricerca Enel ha avviato diversi progetti innovativi, in particolare in Italia, Spagna e America Latina, che hanno interessato le reti di distribuzione, la mobilità elettrica, l'efficientamento degli impianti di produzione, le rinnovabili e anche il consumo di energia per uso domestico. E nel quadriennio in corso, l'impegno del Gruppo comporterà un investimento complessivo di 300 milioni di euro per sostenere progetti di ricerca e di innovazione tecnologica nel campo della generazione e delle reti elettriche.