Romania: postazioni informatiche pubbliche

Pubblicato martedì, 21 gennaio 2014

L'innovazione di Enel comprende numerose iniziative di informatizzazione dei servizi avviate in diversi Paesi. È un modo per risparmiare tempo e carta, per tutelare l'ambiente, ma soprattutto per venire incontro alle esigenze di semplicità dei clienti e aumentare il loro livello di soddisfazione.

Questo vale in particolare per la Romania, uno dei Paesi europei di maggiore interesse per il gruppo Enel. Dopo una prima iniziativa per l'invio delle bollette in formato elettronico, sul modello di quella già introdotta in Italia, Enel ha lanciato un altro progetto, pensato appositamente per il mercato romeno: Enel Kiosk, una postazione informatica pubblica che consente una comunicazione rapida e bidirezionale fra Enel e i suoi clienti.

Sono già state installate 50 unità, con una risposta convinta da parte del pubblico: in media gli utenti del servizio sono circa 15.000 al mese, con conseguente snellimento delle attività dei call center e dei contact point.

Enel Kiosk è una struttura semplice da utilizzare, multifunzionale e interattiva: da un lato il cliente può comunicare la lettura del proprio contatore, dall'altro può consultare le fatture e la situazione dei pagamenti, scaricare la modulistica e stampare i documenti di suo interesse.

La postazione sarà sempre più ricca di dotazioni: il prossimo sviluppo, in fase di sperimentazione, sarà implementato nei prossimi mesi e comprenderà la possibilità per i clienti di scegliere online il proprio profilo contrattuale.

La terza fase prevede servizi ancora più avanzati, come il pagamento della bolletta direttamente dall'Enel Kiosk. Inoltre sarà installato un sistema di scansione in grado di identificare i clienti dal loro codice a barre, per rendere la postazione ancora più user-friendly.