Acqua ed energia: una sfida comune

Pubblicato martedì, 11 febbraio 2014

Sono almeno 780 milioni le persone nel mondo che non hanno accesso all'acqua potabile. E sono oltre 1,3 miliardi quelle che non sono raggiunte dall'energia elettrica.

Questi dati evidenziano l'esistenza di due sfide epocali per la costruzione di un futuro sostenibile. Ma si tratta anche di problemi che non possono essere separati: devono anzi prevedere un approccio comune e soluzioni coordinate, anche perché presentano molti aspetti di reciproca dipendenza, in un modo che per giunta è destinato a ingigantirsi nei prossimi anni per effetto delle variabili introdotte dai cambiamenti climatici.

Entro il 2035 la domanda globale di energia è prevista crescere del 50%. Ma per soddisfare questa esigenza i consumi di acqua del comparto energetico aumenteranno dell'85%. Da qui l'evidente necessità di mettere a punto strategie di gestione integrate per i due settori.

È questo, in sintesi, il messaggio che arriva dall'iniziativa Thirsty Energy (energia assetata) lanciata dalla Banca Mondiale in occasione del 2° Summit mondiale sull'Acqua, svoltosi ad Abu Dhabi.

Il problema di soddisfare consumi crescenti di energia senza depauperare le risorse idriche e senza comprometterne le caratteristiche qualitative, implica la piena assunzione, da parte dell'industria energetica, di un visione improntata alla gestione sostenibile dell'acqua e all'uso efficiente delle risorse.
Si tratta di un'indicazione strategica che il Gruppo Enel  ha fatto propria da tempo, dedicando un'attenzione crescente alla tutela delle risorse naturali e alla salvaguardia della biodiversità. Lo testimoniano i risultati ottenuti sul piano della riduzione dei fabbisogni idrici: la quantità di acqua utilizzata dal Gruppo Enel per unità di energia prodotta è scesa costantemente nel tempo e nel 2012 (ultimo dato disponibile) ha fatto segnare una riduzione del 4,6% rispetto all'anno precedente. Un valore perfettamente in linea con l'obiettivo di una riduzione del 10% dei prelievi totali che Enel si è impegnata a raggiungere nel 2020.