Il modello di efficienza nato a Malaga

Pubblicato giovedì, 27 febbraio 2014

A cinque anni dall'avvio, il bilancio del progetto Smartcity Malaga è ricco di risultati: i consumi di elettricità sono diminuiti del 25% a parità di prestazioni; le emissioni si sono ridotte del 20%, pari a un taglio di 4.500 tonnellate di CO2 all'anno.

A riferirlo è Endesa, che in un apposito Libro Bianco dedicato al progetto Malaga racconta il successo di un'iniziativa che, per le attività avviate e i risultati raggiunti, costituisce un vero e proprio laboratorio a cielo aperto per lo sviluppo delle tecnologie intelligenti di rete (smart grids) del Gruppo Enel. Confermando anche, nello stesso tempo, il potenziale delle città intelligenti (smart cities) e l'importanza di combinare tecnologie diverse per realizzare azioni efficaci su larga scala.

Il progetto Smartcity Malaga copre un'area di 4,2 chilometri quadrati nella città andalusa, coinvolgendo circa 11.000 clienti residenziali e 1.200 tra clienti industriali e di servizi. Numerose le nuove tecnologie messe in campo: dai contatori intelligenti all'integrazione delle fonti rinnovabili, dai veicoli elettrici a sistemi di gestione attiva della domanda, da impianti di illuminazione intelligente a sistemi di stoccaggio dell'elettricità.

Utilizzando kit di efficienza tra le mura domestiche, il 42% dei clienti residenziali coinvolti ha ridotto i propri consumi di energia del 10%, mentre risparmi importanti hanno ottenuto i clienti industriali e del terziario grazie all'installazione di sistemi di efficienza energetica con controllo attivo. Particolarmente consistente è stato il risparmio di energia (-65%) nel campo dell'illuminazione pubblica grazie alla sostituzione di lampioni con nuovi modelli a LED. Nel complesso, la riduzione complessiva dei consumi energetici è stata del 25%.

Anche grazie all'esperienza di Malaga, i progetti di smart city realizzati dal Gruppo Enel sono diventati un esempio a livello internazionale, sia per altre realizzazioni operative (per esempio i progetti di mobilità elettrica Green eMotion e Zem2All) sia per forum internazionali, come Greencities, che lo scorso ottobre ha tenuto la sua quarta edizione proprio a Malaga.