Spagna: l'eolico è la prima fonte di energia

Pubblicato venerdì, 28 febbraio 2014

Nel 2013 l'eolico è stata la prima fonte di energia in Spagna, con circa 54.000 GWh di energia elettrica prodotta.

Secondo i dati contenuti nel rapporto preliminare della Red Electrica de España (Ree) le turbine eoliche hanno coperto il 21,1% della domanda energetica spagnola con 53.926 GWh, segnando una crescita del 12% rispetto al 2012.

In particolare, l'energia eolica ha rappresentato il principale contributo alla produzione energetica nei mesi di gennaio, febbraio, marzo e novembre.

Uno dei motivi del migliorato apporto dell'eolico al mix energetico nazionale va di certo individuato nell'aumento della capacità installata, che nel 2013 ha sperimentato una crescita di 173 MW.

Il contributo di Enel Green Power, che opera oggi in Spagna con 1.652 MW eolici, è stato determinante: nel corso dell'anno, infatti, EGP ha collegato alla rete impianti eolici per un totale di 101,5 MW di capacità installata, pari a più del 58% della crescita complessiva nel Paese.

A gennaio 2013,  Enel Green Power España, controllata spagnola di Enel Green Power, ha collegato alla rete l'impianto eolico di Agreda (18 MW), nella Comunità Autonoma di Castiglia e Leon.

Nel mese di marzo, sono stati inaugurati l'impianto di Angosturas e quello di Madroñales, nella provincia di Málaga, per un totale di 70 MW, mentre a maggio è entrato in esercizio il nuovo impianto eolico da 13,5 MW, Ampliación Sierra del Cortado, situato ad Almenar de Soria, nella regione di Castiglia e Leon.

Complessivamente, i quattro impianti collegati alla rete nel 2013 sono in grado di produrre, a regime, fino a 205 milioni di kWh all'anno.