Enel Romania porta la musica a nuova vita

Pubblicato mercoledì, 25 giugno 2014

Enel Romania sta patrocinando un programma di formazione lanciato dalla Fondazione Principessa Margareta e rivolto a giovani di talento, per offrire l'occasione di imparare dai più importanti musicisti del Paese attraverso tre lezioni master class a titolo gratuito.

La prima fase del programma si è svolta dal 30 maggio al 1° giugno con un master class a Poiana Brasov tenuto da musicisti esperti quali Tiberiu Soare, Emil Visenescu, Rafel Butaru e Florin Mitrea. La formazione proseguirà dal 25 giugno al 4 luglio con un altro master class tenuto dal famoso tenore Vasile Moldoveanu. Il programma si concluderà in ottobre con l'opportunità di collaborare con il giovane ma già consacrato pianista Alexandra Dariescu.

"La formazione e il sostegno dei giovani talenti sono tra i pilastri chiave della nostra strategia CSR - ha affermato Radu Cosarca, responsabile delle Relazioni Esterne di Enel Romania - È per questo che siamo lieti di sostenere gli artisti del futuro attraverso il programma lanciato dalla Fondazione Principessa Margareta".

In particolare, la Fondazione sostiene i giovani artisti delle famiglie disagiate che non riescono a sviluppare il proprio talento per problemi finanziari. Il coinvolgimento di Enel in quest'ambito si pone quindi in coerenza e in continuità con il recente progetto "A forza di essere vento", laboratorio musicale destinato ai minori disagiati finanziato da Enel Cuore in alcuni comuni della Campania. Ma anche con l'attività di promozione e sponsorizzazione della musica classica che Enel porta avanti congiuntamente con l'Accademia di Musica di Santa Cecilia, di cui è socio Fondatore dal 2003.

Dalla sua introduzione sul mercato energetico nel 2005, Enel è diventata il più importante investitore privato del settore elettrico in Romania, con operazioni nella distribuzione e nella fornitura di energia oltre alla generazione di energia da fonti rinnovabili. Ad oggi, conta circa 3.600 colleghi e fornisce energia a 2,7 milioni di clienti, un terzo del mercato energetico rumeno.