Enel al 56esimo posto nella classifica Fortune 500

Pubblicato giovedì, 31 luglio 2014

I numeri parlano chiaro: nel 2014 il gruppo Enel si conferma tra le più grandi aziende del mondo per volume di affari. A dichiararlo è il Fortune Global 500, la classifica dei primi 500 gruppi economici mondiali stilata in base ai ricavi aziendali totali dall'autorevole rivista americana Fortune, che si occupa di business globale.

La classifica conteneva in origine solo aziende non statunitensi, mentre Fortune 500, tuttora stilata, è dedicata alle aziende USA. Nel 1990 è stata creata Fortune Global 500 che offre una panoramica mondiale sul mondo del business e dal 1995 comprende società del settore finanziario e dei servizi.

Nel 2005 oltre il 90% delle principali aziende del mondo aveva il proprio quartier generale in Europa, Stati Uniti o Giappone, ma l'equilibrio sta cambiando.

La prima azienda nel ranking, il colosso dei supermercati Walmart, è americana e sempre gli USA conservano il primato con 128 imprese per un totale di 8600 miliardi di dollari. Rispetto alla classifica 2013, tuttavia, vi è un numero minore di aziende statunitensi, mentre la Cina ne può vantare sei in più di cui due, Sinopec e China National Petroleum, tra le prime quattro.

Avendo raggiunto nel 2014 i 106 miliardi di dollari di ricavi e circa 4,3 miliardi di dollari di profitti il gruppo Enel, che conta tra le sue fila oltre 71.000 dipendenti, si colloca al 56esimo posto nella classifica generale. E' la quarta azienda italiana e precede società del calibro di Siemens, BMW e Procter & Gamble. Una valutazione che conferma la solidità e l'autorevolezza a livello mondiale della multinazionale guidata da Francesco Starace.