L'impegno di Enel Foundation per l'efficienza energetica

Pubblicato martedì, 8 luglio 2014

Lo sviluppo dell'efficienza energetica è uno degli impegni principali della Fondazione Centro Studi Enel, che ha organizzato un convegno all'Auditorium Enel per analizzare la situazione relativa al settore edilizio italiano. L'obiettivo è promuovere una cultura dell'efficienza e rimuovere gli ostacoli alla sua realizzazione.

Nel corso dell'evento è stato presentato il rapporto di ricerca redatto dalla Federazione Italiana per l'uso Razionale dell'Energia (FIRE). A moderare il convegno Mariano Morazzo, Responsabile Area di Ricerca Socioeconomica della Fondazione: “Seguiamo l'efficienza energetica con grande attenzione, perché è un tema centrale nello scenario energetico attuale a livello nazionale e internazionale. Con questo studio si è cercato di definire un quadro di competenze e tecnologie necessarie al suo sviluppo, di barriere che lo impediscono e dei modelli di business innovativi che stanno avendo successo”.

Lo studio non si limita a comunicare dati, ma offre una serie di indicazioni per aumentare la percezione e la conoscenza del problema. “Le barriere che ostacolano la diffusione del concetto di efficienza energetica – spiega Morazzo – sono di tre tipi: amministrativo, informativo/culturale, finanziario. Per abbatterle bisogna investire nell'informazione agli stakeholder e nella formazione degli operatori del settore: creando audit di sistema, sarà possibile agire in maniera più mirata ed efficace”.

La collaborazione con FIRE non è l'unico lavoro della Fondazione Centro Studi Enel sul tema. “E' stata presentata la prima parte di uno studio realizzato con il Politecnico di Milano sullo sviluppo di politiche di efficienza energetica in Italia, con interessanti risvolti sulle potenzialità di occupazione e sviluppo economico del Paese. La seconda parte dello studio, che verrà presentata in autunno, ospiterà un focus sulla filiera tecnologica italiana a supporto dell'efficienza energetica” conclude Morazzo.