Energie rinnovabili, il futuro dell'America Latina

Pubblicato martedì, 18 novembre 2014

“L'America Latina è la terra promessa delle energie alternative e Enel Green Power punta forte sull'area, con un investimento di 2.3 miliardi di euro nei prossimi cinque anni”. Parole nette quelle pronunciate dal presidente di Enel Green Power per l'America Latina Maurizio Bezzeccheri nell'ambito di un incontro per discutere della competitività dell'energia verde nella regione, organizzato a Roma dall'osservatorio Prestomedia e dalla Fondazione spagnola per la promozione sociale e culturale.

L'evoluzione delle rinnovabili in America Latina è stata sorprendente in paesi come Brasile, Cile e Messico, dove è ormai addirittura più economica della generazione convenzionale. Oltre a questi tre Paesi, il gruppo Enel è presente da anni in maniera consolidata in Costa Rica, El Salvador, Guatemala, e Panama. Enel Green Power ha di recente avviato un impianto in Uruguay e sta studiando la possibilità di estendere il 

mercato delle rinnovabili in Perù e Colombia. Non mancano poi i progetti “verdi” innovativi, come lo studio della produzione di energia dal moto ondoso in Cile.

In diverse aree dell'America Latina ci sono grandi problemi di distribuzione, con almeno 34 milioni di persone ancora prive dell'accesso all'energia. Le rinnovabili, grazie alla grande disponibilità di risorse naturali, possono costituire una soluzione conveniente per queste situazioni marginali.

“Le fonti rinnovabili in America Latina” ha dichiarato Bezzeccheri “sono nate più per necessità che in seguito a una pianificazione. In questa regione, a parità di condizioni, si riesce a produrre una quantità di energia due volte superiore rispetto all'Europa, perché i fattori climatici sono costanti e i costi sono più stabili e competitivi. Inoltre, il perfezionamento delle previsioni metereologiche consente di abbinare in maniera ideale i diversi tipi di energia: basti pensare all'eolica che garantisce la generazione nelle ore notturne quando quella fotovoltaica non è attiva”.