La strategia digitale di Enel

Pubblicato venerdì, 28 novembre 2014

La strategia digitale è una delle risposte del Gruppo Enel alle sfide del mercato energetico mondiale. Non un'intenzione per il futuro, ma un progetto integrato e in corso, che trae beneficio anche dalla presenza internazionale del Gruppo, dalla sua diversificazione geografica e tecnologica e quindi da un perimetro di esperienza condivisa che contribuisce alla competitività.

La strategia digitale di Enel ha impatto con strumenti diversi, ma in maniera organica, su tutte le aree operative: generazione, infrastrutture e reti, mercato.

Nell'ambito della distribuzione, per esempio, Enel ha operato in Italia sia nel campo della digitalizzazione delle reti sia in quello della gestione di impianti a ciclo combinato: un processo fondamentale anche per lo sviluppo delle smart grids, le reti di distribuzione intelligenti. La completa digitalizzazione della rete di media e bassa tensione, inoltre, permette oggi a Enel di gestire il forte aumento della generazione distribuita avvenuta negli ultimi anni.

Per quanto riguarda la generazione di energia, la strategia digitale ha avuto ripercussioni sui modelli predittivi di produzione nelle attività dei laboratori di Catania, con studi atti a definire modelli per la degradazione dei moduli fotovoltaici. Per quanto riguarda invece la manutenzione predittiva, negli ultimi anni Enel ha condotto in Slovacchia il progetto Future Enel insieme al MIT di Boston, mentre in Cile è stata avviata l'elaborazione di un sistema di controllo per il monitoraggio predittivo degli impianti della controllata Endesa, grazie a una collaborazione tra Enel, l'azienda tecnologica Contac e l'Universidad de Chile.

Importanti anche le sperimentazioni che coinvolgono i consumatori finali dell'energia. Il Progetto Isernia, con il coinvolgimento attivo di distributori e clienti, prevede che il monitoraggio dei consumi avvenga attraverso una connettività a banda larga, basata sul protocollo di comunicazione Wi-Max e su una infrastruttura di comunicazione a fibre ottiche, facendo leva sul sistema di telegestione implementato sul territorio tramite il contatore elettronico.