Enel: sostenibilità dal cantiere alla Borsa

Pubblicato venerdì, 12 dicembre 2014

La sostenibilità è un comune denominatore dell'attività di Enel a livello sociale, economico e ambientale, e si articola in diverse forme sulla base dei principi fondamentali rappresentati dal Codice Etico, dal Piano "Tolleranza Zero alla Corruzione", dalla Policy sui Diritti Umani, e dal Modello Organizzativo e Gestionale 231. Tutto questo si concretizza anche in aspetti operativi, a volte meno noti.

È il caso dei cantieri sostenibili, caratterizzati da un utilizzo razionale delle risorse e dall'attenzione alla salute dei lavoratori. Ogni fase del cantiere è nel segno della sostenibilità: dalla selezione dei differenti materiali che verranno utilizzati in fase d'opera, alla gestione ecocompatibile del cantiere una volta iniziati i lavori, sino alla fase funzionale dell'impianto. Il modello di "cantiere sostenibile" prevede inoltre il monitoraggio costante delle attività con lo scopo di ottenere un mappa delle performance ambientali all'interno dei cantieri.

Nell'ambito della produzione, la sostenibilità viene perseguita anche attraverso lo strumento dell'efficienza. Nel comparto termoelettrico, in particolare, l'innovazione tecnologica e quella dei processi produttivi e di gestione rivestono un ruolo fondamentale nel mitigare gli impatti ambientali e ridurre le emissioni di gas serra.

Nel settore delle fonti rinnovabili, Enel Green Power ha puntato con successo sull'eccellenza nelle operazioni di Engineering, procurement and construction e Operations and maintenance. L'efficacia nella costruzione e nella gestione degli impianti e l'ottimizzazione della manutenzione e dei costi di esercizio, infatti, sono elementi che si traducono in maggiore produzione, minore impatto ambientale, sviluppo delle economie di scala e miglioramento continuo dei risultati.

Per quanto riguarda la distribuzione, l'automazione delle rete operata da Enel nel corso degli anni è stata in grado, oltre a migliorare la qualità del servizio e i costi operativi, di ridurre i consumi e la dispersione di energia, con ricadute positive a livello ambientale. I sistemi di telecontrollo installati da Enel in tutte le cabine primarie e secondarie presenti sul territorio italiano, inoltre, hanno significato un miglioramento costante del servizio di fornitura di elettricità per gli utenti finali.

La sostenibilità e la responsabilità sociale si esprimono infatti anche nel rapporto con i consumatori finali dell'energia. In questo settore, Enel ha adottato soluzioni smart per il controllo dei consumi e la partecipazione attiva degli utenti, dalla sperimentazione di Enel Info+ al servizio già attivo Bolletta Zoom per i clienti Enel Energia.

L'impegno di Enel per la sostenibilità è riconosciuto a livello internazionale e ha trovato conferma nella recente ammissione del Gruppo nel prestigioso indice CDP Italy Climate Disclosure Leadership 2014 e nello STOXX Global ESG Leaders, che raccoglie le società leader a livello globale per la sostenibilità in termini ambientali, sociali e di governance. Enel è stata inoltre nuovamente confermata negli indici FTSE4Good e lo scorso settembre, in occasione della revisione semestrale del FTSE4Good, ha debuttato nell'indice anche Enel Green Power.