European Solar Prize 2014, vince l'open innovation 40South Energy e EGP

Pubblicato martedì, 2 dicembre 2014

Generare elettricità dal mare, sfruttando il moto ondoso nel rispetto dell'ecosistema marino e a costi competitivi. Oggi è possibile grazie alla tecnologia svilluppata dalla creatività di 40South Energy, azienda con sede a Pisa, quartier generale a Londra, e nata da un'idea di Michele Grassi, matematico italiano laureatosi alla Normale, e il sostegno di Enel Green Power, azienda leader nelle energie rinnovabili.


Un esempio di open innovation che ha ottenuto nei giorni scorsi il riconoscimento dell'European Solar Prize 2014, il più prestigioso tra i premi dedicati all'innovazione green, giunto alla 21a edizione, e assegnato da EUROSOLAR, l'Associazione europea per le energie rinnovabili.


Le due aziende sono state dichiarate vincitrici nella categoria “Imprese industriali e commerciali”, per la partnership nella realizzazione del generatore marino R115 Wave Energy Converter (WEC): 40South Energy  ha realizzato il progetto ed è titolare degli innovativi brevetti del WEC, mentre EGP ha contribuito allo sviluppo acquistando il prototipo. Dopo la fase di test a largo di Punta Righini, in Toscana, un dispositivo con una capacità nominale di 150 kW sarà installato a 600 metri dalla costa sud-occidentale dell'Isola d'Elba e collegato con un cavo alle località Chiessi e Pomonte, portando energia a oltre 80 famiglie.


La R115 è la prima macchina marina installata nel Mediterraneo a essere inserita in un registro nazionale pubblico per i dispositivi marini (il Registro Italiano per gli impianti di energia con una capacità compresa tra 60 kW e 5 MW nella categoria "Oceanic Plant Type"). Rispetto alle più diffuse tecnologie di conversione dell'energia da moto ondoso, utilizzate soprattutto nel Nord Europa, il design a due stadi della R115 - che permette alla macchina di muoversi su e giù autonomamente nella colonna d'acqua e di cercare il livello energetico nominale - presenta diversi vantaggi: semplicità e velocità di installazione e disinstallazione, costi ridotti di investimento e manutenzione, nessun pericolo per la navigazione e impatto ambientale quasi nullo.


EGP e 40South Energy lavorano insieme dal 2012 per installare altre R115 ed anche macchine di dimensioni e potenza maggiore- tipo la R1300 WEC da 2 MW, e sfruttare l'Energia blu attraverso una tecnologia rinnovabile e sostenibile nei mercati chiave per Enel, come Italia, Spagna, Stati Uniti e Cile.