Con i Big Data le città diventano sostenibili

Pubblicato mercoledì, 11 febbraio 2015

Un'alleanza virtuosa tra i distributori di energia e le pubbliche amministrazioni di 12 stati membri dell'Unione europea nel segno della condivisione, dell'efficienza energetica e dei Big Data. È il progetto Measure and share data with utilities for the Covenant of Mayors (Meshartility).

Finanziato dal programma Intelligent Energy Europe della Commissione europea, il progetto si propone di sviluppare soluzioni e strumenti che facilitino lo scambio di dati energetici tra i distributori di energia e le autorità locali aderenti all'iniziativa comunitaria Patto dei Sindaci, al fine di sviluppare i loro Piani di azione per l'energia sostenibile (Paes).

Meshartility coinvolge numerosi stakeholders pubblici e privati provenienti da Bulgaria, Croazia, Cipro, Estonia, Germania, Italia, Lettonia, Malta, Polonia, Romania, Slovenia e Spagna. Iniziato ad aprile 2012, per la durata di 36 mesi complessivi, il progetto si prefigge principalmente di:

  • esplorare le modalità per migliorare la cooperazione tra i Comuni, le loro strutture di supporto (ad esempio, coordinatori e sostenitori del patto) e le utilities per una pianificazione energetica più efficace;
  • definire un regime di sistematica collaborazione tra le amministrazioni locali e le utility;
  • sviluppare, attuare e monitorare i Paes sulla base di dati affidabili in 72 municipalità selezionate nei 12 Paesi.

Enel Distribuzione partecipa a Meshartility in quanto best practice europea nell'attività di energy data sharing, avendo inoltre elaborato il nuovo meccanismo di data sharing per i Comuni italiani, già attivo da novembre 2014.

Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa europea che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l'efficienza energetica e l'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Il Paes è lo strumento con il quale le autorità locali intendono raggiungere l'obiettivo minimo di riduzione delle emissioni di CO2 entro il 2020.