Enel, luce efficiente (e da record) per le citta

Pubblicato lunedì, 9 febbraio 2015

La riduzione dei consumi di elettricità del 64% e delle emissioni di C02 di oltre 4300 tonnellate all'anno. È un primato frutto del binomio Enel Sole Endesa e dei sistemi di illuminazione efficienti che hanno installato in otto città della Spagna.

Grazie a 40.113 punti luce di nuova concezione, che hanno rimpiazzato lampioni e illuminazioni tradizionali, le due società del Gruppo Enel hanno permesso alle municipalità iberiche interessate dai progetti di ridurre i consumi e risparmiare sulla spesa pubblica documentando ancora una volta il valore aggiunto offerto dai sistemi e dalle tecnologie di smart lightining sviluppati da Enel.

Le otto città spagnole da record sono Alcázares (Murcia), Móstoles (Madrid), Batea (Tarragona), Manacor (Isole Baleari) e le cittadine andaluse di Vélez Rubio (Almería), Pruna (Sevilla), Écija (Sevilla) e Almodóvar del Río (Córdoba).

L'illuminazione efficiente di Endesa ed Enel Sole in Spagna interessa in tutto sedici centri urbani, i primi dei quali hanno scelto di affidarsi già dal 2011 a Endesa ed Enel Sole, che negli anni hanno installato più di 80mila punti luce rinnovando il 90% delle installazioni di illuminazione pubblica dei 16 centri e permettendo in molti casi un risparmio energetico del 50%.

Enel Sole gestisce, in Italia e all'estero, il servizio di illuminazione pubblica in 3.750 comuni, per un totale di oltre 2.150.000 di punti luce, e vanta la realizzazione di circa 1.200 progetti di illuminazione artistica, sia temporanea che permanente, in ambito nazionale e internazionale.

I progetti per l'illuminazione pubblica di Enel hanno portato le aziende del Gruppo a installare, dal 2009 al 2014, circa 183.250 apparecchi a LED della gamma Archilede in più di 1.600 comuni permettendo un energy saving complessivo di circa 111 GWh.