eOrder, la tecnologia al servizio del cliente

Pubblicato giovedì, 26 marzo 2015

Il Work Force Management (WFM) di Enel, un sistema per ottimizzare le performance operative con l'aiuto della tecnologia, sbarca in America Latina con il lancio, avvenuto in Colombia, di eOrder.

Il progetto si basa su una “piattaforma”informatica comune che coinvolge cinque società controllate da Enel nella regione: Edelnor in Perù, Codensa in Colombia, Chilectra in Cile, Coelce e Ampla in Brasile. Per supportare al meglio il personale impegnato sul territorio, saranno messe a punto due versioni del sistema: la prima dedicata alle attività di tipo tecnico nel settore della distribuzione - costruzione di nuovi impianti e manutenzione di quelli già in esercizio, riparazione dei guasti – la seconda dedicata alle relazioni con i clienti, dalla ricezione delle richieste per nuove forniture alla vendita di beni e servizi, fino alla gestione dei pagamenti.

Il sistema eOrder integra al suo interno un software di pianificazione operativa (scheduler) per l'assegnazione automatica e ottimizzata delle attività. Una componente di mobility le trasmette alle squadre operative offrendo supporto tecnologico (cartografia elettrica e geografica, navigatore stradale, realtà aumentata) e al termine delle operazioni invia allo scheduler l'esito dell'attività e i dati correlati all'esecuzione.

Enel è attiva sul tema già dal 2007, con l'introduzione della prima generazione del sistema di Work Force Management. L'obiettivo, allora, era di fornire un supporto logistico al personale attivo sul campo, ridurre i tempi di intervento e le attività di back-office.

Nel 2013 l'azienda ha avviato il progetto WFM di seconda generazione (WFM2G). Il Piano di sviluppo 2014-2016 di Enel Distribuzione prevede la sostituzione dei computer portatili in dotazione alle squadre operative sul territorio con smartphone Android, mentre i circa 5.500 veicoli saranno dotati di un nuovo kit WFM2G (lo stesso utilizzato da eOrder).

Il nuovo sistema, in grado di funzionare anche in assenza di connettività dati sulla rete GSM, prevede l'utilizzo di App per la navigazione stradale, l'organizzazione delle attività giornaliere e la gestione delle manutenzioni. Ciò consente alle squadre operative di disporre in ogni momento di tutte le informazioni necessarie, riducendo i costi e migliorando efficacia ed efficienza dei processi d'intervento.