L' innovazione va all'università con Enel

Pubblicato mercoledì, 4 marzo 2015

Iscriversi all'università per studiare smart grid ed efficienza energetica, generazione distribuita, rinnovabili e tutte le soluzioni innovative che stanno cambiando il mondo dell'elettricità. È quello che offrono agli studenti i corsi universitari nati dalla collaborazione tra due atenei di Italia e Spagna e altrettante società del Gruppo Enel, Endesa ed Enel Distribuzione.

In Spagna la Càtedra Endesa RED, nata dalla collaborazione tra la società del Gruppo Enel per la penisola iberica e l'Università delle isole Baleari, ha avviato il 3 marzo il nuovo corso post laurea "Expert Universitari en Energia Elèctrica" che ha l'obiettivo di offrire competenze specifiche su sistema e mercato elettrico spagnolo insieme ad approfondimenti su aspetti regolatori, tecnologici e di innovazione. Càtedra Endesa RED, nata nel 2008, svolge infatti il ruolo di polo formativo nell'ambito elettrico per tecnici, periti e ricercatori universitari ma anche quello di incubatore di progetti di innovazione dalla mobilità elettrica allo sviluppo delle rinnovabili.

In Italia il Politecnico di Milano ed Enel Distribuzione hanno dato vita ad un corso di laurea magistrale in ingegneria elettrica focalizzato sui temi di rinnovabili, innovazione, automazione e smart grid per promuovere programmi di formazione specializzata che completino la formazione classica degli ingegneri elettrici. L'intesa tra Politecnico di Milano ed Enel Distribuzione si colloca nel quadro di un più ampio accordo di collaborazione scientifica sui temi "core" legati al mondo dell'energia, con particolare attenzione alle tecnologie più idonee a soddisfare le nuove esigenze della rete elettrica e della clientela, considerando anche la diffusione di nuovi utilizzi del vettore elettrico, come la e-mobility, e la diffusione della generazione distribuita da fonti rinnovabili.