Lunga vita al turbogas, grazie all'innovazione di Endesa

Pubblicato giovedì, 19 marzo 2015

Un modello di controllo predittivo che permettere di verificare e revisionare le turbine a gas delle centrali elettriche senza doverle fermare, smontare e rimontare, aumentando del 60% la durata di funzionamento di queste macchine.

È questa la tecnologia sviluppata da Endesa, controllata spagnola del Gruppo Enel, attraverso un programma durato due anni e che è valso all'azienda l'assegnazione, nei giorni scorsi, del Technology Transfer Award 2014. Si tratta di un'importante riconoscimento internazionale, assegnato annualmente dall'Electric Power Research Institute (EPRI), autorevole ente di ricerca americano specializzato nel settore energetico. Il progetto di Endesa è stato incluso tra i nove più innovativi al mondo che si sono distinti per la capacità di trasferimento tecnologico, di trasformare cioè la ricerca in applicazioni industriali in grado di valorizzare la sostenibilità del business e una produzione energetica più affidabile, efficiente ed ecocompatibile.

Il modello messo a punto da Endesa, attraverso un sistema di monitoraggio dei rotori delle turbine a gas, permette di estenderne il ciclo di vita portando a 8mila il numero di accensioni del macchinario dalle 5mila inizialmente previste dai costruttori, preservando tutte le garanzie di sicurezza e affidabilità. Questa metodologia permette di individuare, in fase iniziale, il deterioramento dei componenti che devono essere sostituiti, in particolare dei rotori, senza doverli smontare e quindi evitando di fermare gli impianti per effettuare la manutenzione. Un'operazione per la quale servono circa sei mesi di tempo, con un costo medio di 2,2 milioni di euro a turbina.

L'azienda ha sperimentato e applicato questa procedura di controllo a 18 turbine di sei impianti a gas situati nelle isole Canarie (Jinamar, Barranco de Tirajana, Candelaria, Granadilla, Punta Grande e Salinas) e nei tre impianti delle isole Baleari (Alcudia, Son Reus e Mahón), ottenendo un risparmio di quasi 40 milioni di euro.

L'assegnazione a Endesa del Technology Transfer Award 2014 testimonia ancora una volta il ruolo di primo piano ricoperto - nelle strategie del Gruppo Enel - dall'innovazione e dal trasferimento tecnologico, quali valori che qualificano un modello industriale sostenibile e di eccellenza. Anche lo scorso anno, il gruppo Enel aveva ottenuto il prestigioso riconoscimento, assegnato a un progetto finalizzato a migliorare la flessibilità degli impianti di generazione (Increased Plant Flexibility), guidato da Simone Simoncini di Enel Produzione.