Enel rende più verde (ed efficiente) la Romania

Pubblicato martedì, 21 aprile 2015

Enel porta nelle case della Romania efficienza energetica, rinnovabili e consumi responsabili. L'azienda del Gruppo, che nel Paese opera sul mercato della distribuzione di elettricità con circa 2,7 milioni di clienti, è infatti protagonista di numerose iniziative per diffondere tra la popolazione stili di vita sostenibili e modalità di utilizzo dell'energia con minime emissioni di CO2.

Le lampadine a risparmio energetico sono al centro di un'iniziativa che ha portato il villaggio di Colibasi, nella distretto di Giurgiu (regione della Muntenia), ad entrare nello stretto novero dei centri urbani romeni dove la popolazione utilizza solo dispositivi a basso consumo per illuminare le loro abitazioni. Nel 2014 il progetto ha raggiunto 3mila beneficiari per 1300 case di diverse località del Paese premettendo il risparmio di circa 100mila Lei. “Nei quattro anni dal suo inizio - spiega Radu Cosarca, responsabile della comunicazione di Enel Romania - questo progetto di promozione dell'efficienza energetica in ambito domestico ha raggiunto circa 5200 case”.

Rinnovabili e sensibilità ambientale compongono il binomio sul quale si fonda il progetto Mega Tree. Promossa da Enel Romania in collaborazione con la ong MaiMult Verde, l'iniziativa "è stata avviata nel novembre 2012 - spiega Cosarca - quando l'azienda si è impegnata in partnership con l'associazione a piantare tre alberi ogni 10 MWh di energia 'verde' consumata dai nostri clienti". Volontari della ong e impiegati di Enel Romania hanno piantato insieme 13mila alberi, 8mila dei quali sono nello scorso anno.

Il coinvolgimento delle comunità locali è un elemento decisivo per lo sviluppo di una sensibilità diffusa in materia di sostenibilità ambientale. E i due esempi della Romania documentano il cambio di prospettiva che l'intero Gruppo sta realizzando attraverso la promozione e l'applicazione concreta dell'approccio Creating Shared Value che mira a portare la cultura della sostenibilità al centro dei processi aziendali, con l'obiettivo di consolidare un modello di business incentrato sulla creazione di valore condiviso improntato all'ascolto e al coinvolgimento delle comunità locali, e sull'utilizzo razionale delle risorse.