ENERGYACCESS Quando il contatore e intelligente

Pubblicato venerdì, 3 luglio 2015

"Perché i contatori intelligenti sono importanti" è il titolo di uno degli articoli pubblicati da The Guardian nell’ambito della partnership editoriale avviata con Enel. Sembra fin troppo didascalico nella sua formulazione, ma nell'epoca in cui ormai quasi tutto è definito come smart comprendere valore, ruolo e potenzialità dei contatori elettronici è uno dei modi più semplici per capire come davvero sta cambiando il sistema elettrico e con esso il nostro modo di usare l'energia e persino di vivere quotidiano. Perché lo smart meter è un punto nevralgico delle reti intelligenti ed elemento essenziale per far sì che riduzione di sprechi e costi, efficienza energetica, tutela dell'ambiente e persino sviluppo della cosiddetta Internet delle cose passino da essere intenti futuribili ad esperienza comune, diffusa e consolidata.

Il 40% in più di efficienza della distribuzione e il 60% in meno di malfunzionamenti di rete. Sono due dei vantaggi tangibili garantiti dall'installazione diffusa dei sistemi di smart metering e citati nell'articolo di The Guardian. In Paesi come l'Italia, dove lo smart metering significa già oltre 32 milioni di apparecchi installati da più di dieci anni, i benefici che questo strumento genera nell'uso quotidiano dell'elettricità di un comune consumatore sono ormai quasi dati per scontati. Ma per la stragrande maggioranza dei Paesi del mondo, anche con quelli con economie avanzate, il contatore elettronico è il punto di svolta di un'evoluzione smart che avverrà nel prossimo futuro o è appena iniziata.

Il contatore elettronico intelligente è il primo importante passo verso la realizzazione delle smart grid. Enel lo ha compiuto nel 2001 con l'avvio del Progetto Telegestore e oggi, oltre a vantare una leadership internazionale nell'ambito dello smart metering, sta mettendo in servizio i contatori elettronici in diversi Paesi dove il Gruppo è presente fornendo il suo know how anche ad altre utility.

Il progetto Telegestión in Spagna, avviato da Enel in stretta collaborazione con Endesa a partire dal 2008, sta procedendo all'installazione di 13 milioni di contatori elettronici su tutta la sua clientela di Endesa nel Paese. E i sistemi di smart metering di Enel sono inoltre al centro anche dei progetti di città intelligenti realizzati dal Gruppo a Santiago del Cile e a Búzios in Brasile.

L'autolettura e la gestione dei consumi permessa dai contatori intelligenti si traduce in tanti benefici per molteplici soggetti e per la comunità intera. Il cittadino può risparmiare soldi e tempo grazie alla maggior consapevolezza dei propri consumi e alla possibilità di gestire il proprio contratto in remoto; le aziende energetiche migliorano la qualità del servizio, riducono i tempi di intervento e ottimizzano l'impiego del personale di assistenza riducendo anche le emissioni di CO2 con l'uso più efficiente dei veicoli operativi; la comunità nel suo complesso guadagna in fatto di sostenibilità ambientale ed economica, ed ha a disposizione uno strumento attraverso il quale passa l'evoluzione digitale della rete elettrica, essenziale per la piena integrazione delle rinnovabili nel sistema e la diffusione della generazione distribuita.