Geotermia, EGP sale in cattedra in Cile

Pubblicato venerdì, 11 settembre 2015

Il Cile ha deciso di dare un’impronta green al sistema energetico nazionale, ed Enel Green Power è pronta ad accompagnarlo in questo processo. In quest’ottica la società di Enel dedicata alle rinnovabili e il Centro di Sviluppo Energia dell'Università di Antofagasta (GDEA) hanno tenuto, presso l’ateneo cileno, un workshop per fare il punto sugli investimenti nel settore della geotermia. Tra i partecipanti alla discussione il Ministro dell’Energia cileno Arturo Molina, il Country Manager Cile e Paesi andini di EGP Salvatore Bernabei e il rettore dell’Università di Antofagasta Luis Alberto Loyola. I tre hanno dialogato con esponenti di autorità locali e imprenditori sulla produzione di energia green dal punto di vista della competitività industriale, dello sviluppo economico e delle strategie ambientali.

Nel workshop si è discusso anche di Cerro Pabellón, il primo impianto geotermico in Sud America, che Enel Green Power ha iniziato a costruire proprio in Cile nel comune di Ollagüe. A Cerro Pabellón, che sarà anche la prima centrale geotermica al mondo situata a 4.500 metri sopra il livello del mare, sarà utilizzato l’innovativo sistema di perforazione HH300 progettato da EGP e già operativo in Italia a Larderello.

Il workshop rientra nelle iniziative organizzate per celebrare l'Anno italiano in America Latina, promosso dal Ministero degli Affari Esteri per valorizzare i diversi aspetti della presenza italiana in America Latina e favorire l’incontro tra istituzioni e imprese per istituire partnership commerciali e culturali.

In quest’ambito Enel Green Power ha inaugurato la mostra Geotermia, l’energia italiana dal cuore del Pianeta nel Museo Interactivo Mirador (MIM) di Santiago (Cile) che permetterà a studenti, professori e famiglie di conoscere la storia, lo sviluppo e le prospettive future della geotermia in maniera ludica e interattiva.

Parallelamente alla mostra sulla geotermia, che sarà esposta anche in Messico, Perù e Colombia, sono previste attività per studenti come seminari, workshop e stage in Italia. Inoltre, Enel Green Power collaborerà nella creazione di un modulo sull’energia geotermica che farà parte della mostra permanente nella Sala dell’Energia del MIM.