ENERGYACCESS Walking the Talk to Sustainability

Pubblicato mercoledì, 4 novembre 2015

Accesso all'elettricità, dialogo costante con le comunità, progetti per lo sviluppo a livello locale e (tanta) innovazione. La sostenibilità per Enel è tutto questo: un modello e un metodo di fare business che interessa tutta la cosiddetta catena del valore del Gruppo. A raccontare come la sostenibilità sia parte integrante del lavoro quotidiano dell'azienda e ne caratterizzi lo "stile" in tutti gli ambiti di attività e in ognuno dei Paesi nei quali opera è la presidente di Enel, Maria Patrizia Grieco, in un'intervista pubblicata sul sito del The Guardian intitolata "La sostenibilità dalle parole ai fatti".

Garantire l'accesso all'elettricità all'oltre 1 miliardo di persone che ancora oggi non ne possono usufruire in modo stabile è uno degli obiettivi che le Nazioni Unite hanno posto a governi e imprese per porre le basi per uno sviluppo davvero sostenibile e condiviso. Enel su questo fronte è attiva ormai da anni con il programma Enabling Electricity che comprende progetti per l'elettrificazione rurale, l'empowerment delle popolazioni locali e delle fasce più vulnerabili della società, ma anche con l'attenzione a realizzare un costante dialogo con le comunità delle aree dove opera per dare forma ad una presenza caratterizzata dal community involvement e dal Creating shared value che il Gruppo si è dato come modello di business.

Innovazione e sostenibilità sono un binomio inscindibile in Enel che, oltre a varare per prima al mondo una apposita funzione di Gruppo che integra in una sola struttura organizzativa i due aspetti, è promotrice di progetti e investimenti nei principali segmenti di sviluppo del settore energetico dalle smart grid alla mobilità elettrica, dalle soluzioni per lo sviluppo dell'active demand ai sistemi per l'accumulo di energia rinnovabile e per la diffusione della generazione distribuita.

La sostenibilità "certificata" è uno dei fattori caratteristici di Enel. Le performance ambientali, economiche e sociali del Gruppo sono infatti confermate anche dalla sua presenza nei principali indici di sostenibilità internazionali e dalla partecipazione a iniziative come il Global Compact LEAD delle Nazioni Unite, che riunisce le 56 migliori aziende mondiali in fatto di sostenibilità economica, sociale e ambientale.