L’arte italiana sbarca in Brasile grazie a Enel

Pubblicato venerdì, 27 novembre 2015

È stata inaugurata ieri presso il Museu Nacional de Belas Artes di Rio de Janeiro, in Brasile, la mostra che vede protagoniste le tele di due tra i maggiori artisti italiani, Guido Reni e Francesco Barbieri. Grazie all’impegno di Enel Green Power, infatti, è stato possibile trasferire dai Musei Capitolini e dalla pinacoteca nazionale di Bologna le tele raffiguranti il “San Sebastiano curato da Irene” di Giovanni Francesco Barbieri (1591-1666) e il “San Sebastiano” di Guido Reni (1575-1642). La mostra, che sarà aperta dal 27 novembre al 16 marzo 2016, rientra nelle celebrazioni dell’Anno italiano in America Latina e in quelle per i 450 anni dalla fondazione di Rio de Janeiro.

«Il Gruppo Enel ha una forte presenza in Brasile nella generazione da fonti rinnovabili e convenzionali, così come nella distribuzione. Ci consideriamo cittadini brasiliani, con i nostri obblighi industriali, ambientali e sociali nei confronti del Paese», ha dichiarato Francesco Venturini, amministratore delegato di Enel Green Power. «Attraverso questa mostra e altre iniziative in tutto il mondo stiamo sostenendo lo scambio culturale tra i Paesi, nonché la diffusione della conoscenza del patrimonio artistico italiano – ha proseguito Venturini – L’arte diventa per noi la forza trainante per i valori globali che comprendono la bellezza, l’eccellenza, la storia, il messaggio da consegnare alle generazioni future come le pietre angolari del mondo di domani». La mostra, finanziata da EGP è, inoltre, il risultato di una partnership tra il Museu Nacional de Belas Artes, l’Ambasciata italiana e l’Istituto italiano di Cultura in Brasile e prevede il sostegno di Enel Brazil.

Il successo dell’evento di inaugurazione ha già confermato il gradimento per l’arte italiana nel Paese latinoamericano. Una sintonia culturale che accompagna lo sviluppo delle attività industriali: il legame tra il Gruppo Enel e il Brasile continua infatti a rafforzarsi, come confermato anche dall’aggiudicazione, ottenuta da Enel Green Power il 25 novembre scorso, di una concessione trentennale per la gestione di due impianti idroelettrici già operativi, che hanno una capacità installata complessiva di 40 MW. Le due centrali, Paranapanema (32 MW), nello Stato di São Paulo, e Mourão I (8 MW), nello Stato di Parana, sono in grado di generare quasi 270 GWh all’anno. Enel Green Power investirà oltre 160 milioni di reais (circa 40 milioni di dollari USA) per questa concessione.

In Brasile EGP gestisce già 93 MW di idroelettrico, 313 MW di eolico e altri 12 MW di solare.