Re-united with its green wing, Enel soars over Europe

Pubblicato lunedì, 4 aprile 2016

Con EGP nuovamente a bordo, Enel procede verso la semplificazione del Gruppo e diventa la maggior utility integrata d'Europa in termini di capitalizzazione. Ora vale 39,4 miliardi di euro  

 

Di nuovo insieme. Dopo 5 anni, Enel Green Power torna alla casa madre ed Enel diventa la maggior utility integrata a livello europeo in termine di capitalizzazione, con un valore di 39,4 miliardi di euro.

Sbarcata in Borsa nel novembre 2010, il primo aprile la controllata verde di Enel è uscita dal listino del Mercato Telematico Azionario (Mta), tecnicamente delisting, per essere reintegrata nuovamente in Enel. Il Gruppo raggiunge così un significativo aumento di capitale diventando la numero uno in Europa per market cap. Ma non solo. Avere EGP nuovamente a bordo risponde ad uno dei pilastri fondanti della strategia presentata dall'AD, Francesco Starace, lo scorso novembre: la semplificazione societaria.

Tecnicamente, il piano di integrazione di EGP è stato realizzato attraverso un'operazione di scissione parziale non proporzionale a favore della capogruppo; un intervento che ha determinato il concambio di tutte le azioni ordinarie della stessa EGP, con azioni Enel di nuova emissione. Più precisamente, il Gruppo ha emesso e sottoscritto 763 milioni di nuove azioni dal valore nominale di un euro, come concambio per gli azionisti di EGP.

Dal punto di vista strategico, l'incorporazione di EGP rientra nel piano di semplificazione societaria che Enel sta portando avanti, e che ha visto in questa integrazione un suo primo importante passaggio. Ora il Gruppo guarda alla regione del LatAm dove è in atto una riorganizzazione delle attività che sta procedendo a ritmo spedito e nel rispetto dei tempi.  La prima fase del processo di riorganizzazione della regione latinoamericana ha già ricevuto l'approvazione degli stakeholders nel dicembre 2015. Mentre si attende la seconda metà del 2016 per ricevere il benestare al secondo step: la fusione delle attività, al di fuori del Cile, in un'unica società.

Un'operazione strategica che renderà Enel ancora più leggera e green: pronta a spiccare il volo verso il traguardo della sostenibilità ambientale, dell'innovazione, dell'eccellenza.