Enel scende in pista con Formula E

Pubblicato mercoledì, 18 maggio 2016

Un circuito itinerante in grado di mettere insieme sport, innovazione, tutela dell’ambiente e sviluppo del territorio. FIA Formula E, il primo campionato automobilistico per monoposto elettriche, non è solo una competizione per vetture a zero emissioni, ma un vero e proprio laboratorio di soluzioni che in un futuro sempre più prossimo potranno essere trasferite alla produzione industriale, proprio come avviene oggi con la Formula 1.

Con questo obiettivo Enel, che ha posto innovazione e sostenibilità al centro della strategia aziendale, ha siglato con Formula E un accordo per diventare Global Power Partner della manifestazione. Enel sta progettando per Formula E una mini-grid completamente digitalizzata, che ospiterà le soluzioni all’avanguardia che abbiamo sviluppato, dagli Smart metering di ultima generazione alla Fast Recharge, dai pannelli solari alla tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G) in grado di rendere le automobili vere e proprie “batterie con le ruote”.

Nel campionato in corso, a partire dall’e-Prix di Berlino che si svolgerà il 21 maggio, installeremo gradualmente smart meter e sistemi di energy management per raccogliere, in ogni tappa, i dati sui consumi energetici di ciascun team e dell’intero evento. L’utilizzo della mini-grid mobile consentirà di non sovraccaricare la rete elettrica delle città che ospitano le gare. Le zone limitrofe al percorso di gara saranno illuminate con la nostra tecnologia LED e installeremo colonnine di ricarica a disposizione dei tifosi che utilizzano veicoli elettrici.

“Si sta realizzando una grande convergenza tecnologica verso la creazione di un ecosistema elettrico, dove la gestione della rete e dell'elettricità sarà fondamentale. Formula E si propone come una piattaforma dove poter mostrare e mettere in competizione l'evoluzione di queste tecnologie” spiega Alejandro Agag, CEO di Formula E. La sinergia con Enel, sottolinea, “va al di là della semplice sponsorizzazione. Ci sarà una collaborazione effettiva per portare energia a zero emissioni non solo alle vetture in gara. L’intero evento della Formula E avrà un cuore di energia che sarà fornito da Enel”.

Il nostro Gruppo è molto impegnato nella diffusione su larga scala della mobilità elettrica e nello sviluppo di generazione da fonti rinnovabili e di smart grid. La partnership ci consentirà di raccogliere i dati dall'infrastruttura energetica di Formula E, e di analizzarli per fare innovazione e studiare nuovi modelli per la gestione dell'energia.

“Siamo felici di essere partner del team della Formula E, iniziativa che ci consente di mettere a disposizione le nostre conoscenze per aumentare la digitalizzazione della loro infrastruttura di Energy management e di fornire energia con le nostre tecnologie di generazione da rinnovabili” ha commentato il nostro amministratore delegato Francesco Starace. “Enel e Formula E sono partner naturali perché entrambe colgono appieno le opportunità della mobilità elettrica, delle Smart City e della rivoluzione delle energie verdi. Uniamo le forze per proseguire il lavoro pionieristico nel campo dell’innovazione tecnologica per la mobilità elettrica del futuro”.

La partnership, che proseguirà fino al 2018 con possibilità di estensione, consentirà a Formula E di diventare una corsa interamente carbon neutral. Attualmente la maggior parte di CO2 generata dal campionato proviene dal trasporto di attrezzature durante la stagione, nonostante l’impegno dell’organizzazione a ridurne l’impatto. Già a partire dall’e-Prix di Berlino lavoreremo con Formula E per abbattere progressivamente le emissioni climalteranti attraverso l’utilizzo delle nostre tecnologie rinnovabili.

Entro il campionato 2017-2018, Formula E sarà pronta a installare una combinazione di pannelli solari e di generatori alimentati a glicerina, connessi a un innovativo sistema di accumulo che distribuirà l’energia necessaria all’approvvigionamento dell’intera manifestazione. Stiamo inoltre già studiando la possibilità di installare dei pannelli solari anche nelle altre aree degli e-Prix.