La forza della diversità

Pubblicato martedì, 6 settembre 2016

Le società peruviane del gruppo Enel supportano #Niunamenos, movimento sudamericano contro il femminicidio, con una campagna contro gli abusi verso le donne e la discriminazione nei luoghi di lavoro.

Il ruolo della donna nel lavoro e il valore della diversità sono un patrimonio fondamentale per qualsiasi azienda. Nella visione di Enel la dignità delle persone, dei diritti e delle pari opportunità sono un tutt’uno con il modello di business e le sfide poste dai nuovi scenari del settore energetico. Per questo, l’azienda ha promosso da tempo numerose iniziative per valorizzare la diversity, non solo quella di genere, ma anche di età, cultura e abilità.

In Sudamerica Edelnor, Edegel, EEPSA ed Enel Green Power, le società peruviane del Gruppo, sono scese in piazza  al fianco delle donne per supportare #Niunamenos, un movimento contro il femminicidio nato in Argentina e attivo in molti stati dell’America Latina. Tra le iniziative di sostegno a #Niunamenos, anche un video realizzato dai dipendenti di Enel Perú che punta a far riflettere sui comportamenti verso le donne e a contrastare la discriminazione nei luoghi di lavoro.

L’adozione di politiche di attenzione e tutela della diversity di Edelnor e Edegel è stata premiata nel 2015 dal Ministero peruviano per le Pari Opportunità (Ministerio de la Mujer y Poblaciones Vulnerables). Secondo il Country Manager Perú di Enel Carlos Temboury il riconoscimento del ministero, più che un merito, “rappresenta un impegno concreto a continuare a promuovere l’uguaglianza di genere nella nostra organizzazione, così come la diminuzione delle violenze contro le donne. La nostra identità culturale è fondata sull'integrazione e riconosce e valorizza le differenze individuali. C’è una via di uscita alla violenza di genere ed è nelle mani di tutti noi”.

Il nostro Gruppo, fin dal 2004, fa parte dell'UN Global Compact, l'organizzazione formata dalle prime cinquanta aziende a livello mondiale che applicano principi etici circa la tutela dei diritti umani, dei lavoratori e dell'ambiente e sulla lotta alla corruzione. La Presidente Patrizia Grieco ha infatti più volte ribadito quanto una multinazionale come Enel debba dare il proprio contributo “per promuovere il rispetto della dignità delle persone, la tutela delle loro diversità e il rifiuto di qualsiasi forma di violenza. Sradicare i comportamenti alla base della violenza sulle donne richiede un profondo cambiamento e un costante presidio contro gli abusi”.

Proprio nell’ambito delle Nazioni Unite, abbiamo aderito ai sette principi del Women's Empowerment Principles, incentrati sulla promozione delle donne nel business, e all’iniziativa Orange Days  con il lancio degli Enel Orange Days, appuntamenti mensili sulle tematiche della diversity con approfondimenti e campagne di comunicazione in tutti i Paesi in cui operiamo.