Tra arte e innovazione, la luce del Caravaggio splende in Cile

Pubblicato venerdì, 21 ottobre 2016

Enel Green Power porta nella capitale del Paese sudamericano un capolavoro del grande artista italiano del '600, dando vita alla la mostra “Caravaggio en Chile. Luz del Barroco

Luce, innovazione, genio e arte. Michelangelo Merisi da Caravaggio, noto semplicemente come il Caravaggio (1571-1610) è uno degli artisti italiani più noti nel mondo. La straordinaria tecnica pittorica e l'intensità dei suoi dipinti ne hanno fatto un testimone del tormentato periodo storico in cui è vissuto, quello della Controriforma e del Barocco, ma soprattutto un maestro assoluto della luce.

La sua tecnica innovativa ha superato le epoche e i generi, influenzando nel '900 fotografi e cineasti. E per la prima volta un'opera originale dell'artista è esposta a Santiago in Cile, grazie all'energia del Gruppo Enel e di Enel Green Power Cile e alla collaborazione con l'Ambasciata italiana in Cile, l'Istituto Italiano di Cultura di Santiago e le società del Gruppo Enel ed Enel Green Power Cile.

Si è infatti inaugurata ieri, 20 ottobre, al Museo Nacional de Bellas Artes di Santiago, la mostra Caravaggio en Chile. Luz del Barroco. Al centro della rassegna il San Giovanni Battista, tela dipinta nel 1602 proveniente dalla collezione dei Musei Capitoli di Roma

"Questa iniziativa – ha sottolineato Nicola Cotugno, direttore generale di Enel Cile, in occasione del vernissage – rientra e coincide con la visione Open Power alla base della nuova strategia del nostro gruppo, caratterizzata dall'attenzione a sviluppare sempre nuove collaborazioni per migliorare la qualità della vita dei cileni e contribuire al progresso del Paese. Portare in Cile l'opera di un artista così eccezionale come Caravaggio ci dà l'opportunità di dimostrare questa apertura e l'impegno a stabilire partnership per contribuire a costruire una società migliore, culturalmente integrata". 

“La mostra - ha ricordato Salvatore Bernabei, Direttore Energie Rinnovabili per l'America Latina di Enel - rientra nelle celebrazioni del primo GW convenzionale di capacità rinnovabile installato dal nostro Gruppo in Cile ed è frutto della collaborazione tra Enel Green Power e il Musei Capitolini di Roma. L'augurio è che questo evento possa lasciare un segno nella crescita culturale del paese e contribuire ad ampliare le frontiere del dialogo tra le culture del Cile e l'Italia".

La collaborazione tra Enel Green Power e i Musei Capitolini di Roma, avviata nel 2014 ed estesa a tutto il gruppo Enel nel novembre dello stesso anno, ha già reso possibili iniziative simili in Brasile e negli Stati Uniti, con l'obiettivo di rafforzare i legami del nostro gruppo con i paesi in cui opera.

Il San Giovanni Battista in mostra a Santiago è stato realizzato da Caravaggio su committenza di Ciriaco Mattei, una delle figure più in vista della società romana del '600 e dedicato al figlio di Ciriaco, il cui nome era appunto Giovanni Battista.

Il dipinto, restaurato nel 2010, rappresenta una sintesi delle meditazioni dell'artista sulla pittura sacra ed esalta l'uso della luce, attraverso la quale reinterpretare a sua volta un altro genio dell'arte italiana, Michelangelo. Il modello compositivo della figura del Battista si inspira infatti a uno dei nudi affrescati dal maestro fiorentino nella volta della Cappella Sistina, che viene però completamente rivisto dalla tecnica innovativa del Caravaggio: la figura non è disegnata, ma riprodotta dal vero mediante l'uso di una rudimentale camera oscura, con un'unica violenta luce dall'alto, proiettando l'immagine con l'uso di specchi e lenti.

Un'innovazione che ha fatto della pittura di Caravaggio una sorta di precursore della fotografia e dell'uso della luce nel cinema. Non a caso nel corso della mostra di Santiago, che rimarrà aperta fino al 18 dicembre, il Museo Nacional de Bellas Artes ha organizzato una serie di eventi collaterali dedicati all'infulenza del maestro sul cinema e su artisti internazionali e cileni del secolo scorso.

La mostra rappresenta dunque un'occasione per toccare con mano il passaggio tra tradizione e innovazione nell'arte. Un percorso che ha sempre come presupposto l'apertura, la curiosità, la condivisione.

Maggiori dettagli su Caravaggio en Chile. Luz del Barroco sono disponibili sul sito www.mnba.cl.