Salute e sicurezza, a Enel il premio PREVER

Pubblicato venerdì, 31 marzo 2017

La salute e la sicurezza sul lavoro, la prevenzione del rischio di incidenti, l’integrità psicofisica delle persone, sono da sempre per Enel il bene più prezioso da tutelare. La continua ricerca di best practices per prevenire gli infortuni sul lavoro e promuovere una solida cultura in tema di salute e sicurezza, è un valore centrale della strategia dell’azienda.

L'impegno costante del Gruppo in questa direzione – sviluppato attraverso l’integrazione della sicurezza nei processi e nella formazione, la segnalazione e analisi dei mancati infortuni, il rigore nella selezione e gestione delle ditte appaltatrici, i controlli sulla qualità, la condivisione delle esperienze nel Gruppo e il confronto con i top player di livello globale - è valso alla nostra azienda il Premio PREVER 2016, categoria internazionale, assegnato dal Consiglio Generale per le relazioni industriali e delle Scienze di lavoro spagnolo (CGRICT).

Il riconoscimento sarà ritirato da Antonio Dentini, Head of Health & Safety Holding di Enel, in occasione della cerimonia della XVIII edizione del Premio PREVER, in programma in Spagna a Oviedo il 31 Marzo.

Il CGRICT, punto di riferimento per la prevenzione dei rischi sul lavoro a livello nazionale e internazionale, ha istituito il premio nel 1998 per valorizzare, in diverse categorie, persone, istituzioni e aziende che si distinguono per l'impegno su questo tema. I candidati al premio sono nominati e valutati da una commissione composta da rappresentanti delle direzioni generali delle Comunità autonome, dell'Istituto nazionale spagnolo per la sicurezza e l'igiene, e dell'Agenzia europea per la sicurezza e la salute.

La strategia di Health and Safety di Enel è incentrate sulla promozione e consolidamento della cultura della salute e della sicurezza di tutte le persone coinvolte nelle proprie attività ovunque nel mondo.

Nel 2015 Enel ha investito 242 milioni di euro in sicurezza, con un aumento dell’1,5% rispetto al 2014 e avviato diversi progetti per accrescere la consapevolezza dei rischi e promuovere comportamenti responsabili al fine di assicurare lo svolgimento del lavoro in qualità e senza incidenti.

I driver che guidano il gruppo nel miglioramento continuo degli standard di salute e sicurezza sono basati su alcuni pilastri fondamentali: la leadership, l’avanzamento tecnologico e l'innovazione; la promozione della salute e del benessere organizzativo, la sicurezza stradale ed il training.

In materia di formazione, infatti, il Gruppo eroga ogni anno mediamente ai dipendenti circa 900mila ore di formazione, con l’obiettivo di aumentare conoscenze e competenze specifiche in tutto il Gruppo. Inoltre, fornisce circa 300mila ore di sessioni formative, informative e di induzione alla sicurezza alle ditte appaltatrici.