Enel all'Africa Shared Value Summit

Pubblicato venerdì, 26 maggio 2017

Definire un modello di sviluppo per il continente africano in grado di rispondere alle esigenze di un'economia emergente, creando valore per i diversi Paesi nel rispetto dei territori, delle comunità e dell'ambiente. Per promuovere un approfondimento su questo tema cruciale per il futuro dell'Africa ma anche per l'equilibrio economico-socio-ambientale di tutto il Pianeta, la società di consulenza FSG, fondata dal professor Michael Porter nel 2012, ideatore insieme a Mark Kramer della teoria della creazione di valore condiviso, ha organizzato il 25 e 26 maggio al Sandton Convention Centre di Johannesburg, in Sud Africa, l'Africa Shared Value Summit 2017, prima edizione di un vertice internazionale, costruito sul modello del Shared Value Leadership Summit, con l'obiettivo di mettere a confronto rappresentanti di istituzioni, imprese, organizzazioni non governative, e mondo accademico per guidare il grande continente africano verso un modello di crescita condiviso e sostenibile.

Enel, attraverso Enel Green Power, la divisione rinnovabile del Gruppo, è tra gli sponsor del summit, e contribuisce all'evento portando l'esperienza sviluppata negli ultimi anni in Africa, dove stiamo realizzando diversi impianti green a partire da un approccio di creazione di valore condiviso.

Nella seconda giornata dell'evento, il 26 maggio, Maria Cristina Papetti, Head of Sustainability Projects and Practice Sharing di Enel, parteciperà, nella mattina a partire dalle 9.30, a un panel dal titolo Our Growth in Africa, con un focus su energie rinnovabili, crescita ed equità sociale (Renewable, Energy, Growth & Social Equality), al quale seguirà un dibattito sulla possibilità di gestire in modo sostenibile lo sviluppo economico dell'Africa.

La divisione Rinnovabili del Gruppo Enel è presente in Sudafrica con 7 impianti che producono energia pulita dal sole e dal vento per un totale di 522 MW, ma è attiva anche in Marocco, Zambia, Tunisia e Algeria.

Sempre in Africa abbiamo attivato diversi progetti per portare elettricità sicura e vantaggiosa in diverse realtà, attraverso lo sviluppo di interventi di elettrificazione (micro-grid e off-grid) e strumenti innovativi come le lampade di Liter of Light, e iniziative di sostegno sociale come la collaborazione con l'organizzazione MothersToMothers. Interventi che si inquadrano nell'impegno di Enel a contribuire al raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030 dell'Onu, e in particolare gli SDG #7 (accesso universale all'energia) e #8 (sviluppo socio economico delle comunità).