Standard & Poor’s promuove Enel

Pubblicato giovedì, 7 dicembre 2017

Creare valore economico per i nostri azionisti, per i dipendenti e per tutti i nostri stakeholder negli oltre 30 Paesi in cui operiamo nel mondo, è per noi di vitale importanza. L’apprezzamento degli operatori finanziari sulle scelte strategiche del Gruppo Enel rappresenta un valore fondamentale, che permette di rafforzare il nostro ruolo come punto di riferimento nel mercato dell’energia mondiale.

L’agenzia di rating Standard & Poor’s, in una nota diffusa il 6 dicembre, ha aumentato il rating a lungo termine del nostro Gruppo a “BBB+” dal precedente “BBB”. La stessa agenzia ha confermato ad “A-2” il rating a breve termine di Enel. L’outlook è stabile.

La modifica del rating fa seguito alla presentazione il 21 novembre scorso, a Londra, del Piano strategico 2018-2020, le cui caratteristiche sono state apprezzate da parte di S&P Global Ratings ai fini della valutazione del merito di credito della Società.

In particolare, l’agenzia di rating ha valutato positivamente la prevista focalizzazione degli investimenti del Gruppo nei settori delle reti regolate e delle rinnovabili, nonché per lo sforzo verso un’ulteriore semplificazione della struttura del Gruppo stesso e per l’attesa ottimizzazione dei costi derivante dalla digitalizzazione degli asset.

Gli analisti di S&P Global Ratings, inoltre, prevedono che saremo in grado di migliorare in modo strutturale il rapporto, su base consolidata, tra flussi di cassa operativi e indebitamento finanziario, che dovrebbe posizionarsi al di sopra della soglia del 22% nell’arco temporale 2018-2020 grazie alla crescita dell’EBITDA e alla stabilizzazione dell’indebitamento.

Standard & Poor’s rileva che il nostro Gruppo vanta significativi precedenti nella realizzazione degli obiettivi indicati nel Piano strategico, nonché nella gestione del debito e della liquidità.

Il miglioramento del rating tiene anche conto del fatto che il Piano strategico 2018-2020 prevede più del 75% degli investimenti complessivi nei mercati maturi dell’Europa e del Nord e Centro America, con conseguente riduzione del relativo profilo di rischio.

La valutazione positiva espressa da S&P Global Ratings che già a metà novembre, alla luce dei conti del terzo trimestre 2017, aveva confermato una raccomandazione “strong buy” sul titolo Enel, spinge il nostro Gruppo a proseguire con impegno nell’attuazione del Piano Strategico 2018-2020. Una strategia di crescita che, a partire dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dall’Agenda 2030 dell’Onu, punta a delineare un percorso concreto, sostenibile sia sul piano ambientale e sociale, sia su quello economico-finanziario, verso la decarbonizzazione del mix energetico.

Un obiettivo che trova nella digitalizzazione dei nostri asset infrastrutturali, nello sviluppo delle rinnovabili e nella spinta all’innovazione, tre dei pilastri su cui costruire valore economico e sostenibile, per noi e per tutti i nostri stakeholder.