Messico, la Formula E guarda in alto

Pubblicato giovedì, 22 febbraio 2018

La Formula E toccherà il 3 marzo il suo punto più alto. Le venti monoposto elettriche partecipanti al campionato mondiale ABB FIA Formula E sfrecceranno a più di 2200 metri di quota nell’autódromo Hermanos Rodríguez di Città del Messico. Ed Enel sarà con loro, nella veste di Official Power Partner della competizione per il secondo anno consecutivo.

Dopo Santiago del Cile e prima di Punta del Este, in Uruguay, l’ePrix di Città del Messico è il momento centrale del “trittico latinoamericano”. Il circuito, lungo 2,092 chilometri, ospita l’ePrix per la terza stagione consecutiva. L’anno scorso si aggiudicò la vittoria il brasiliano Lucas di Grassi su Audi Schaeffler ABT, che poi conquistò anche il titolo mondiale.

Quest’anno partecipano 10 scuderie con 20 piloti in tutto. La gara sarà accanita, ma c’è sicuramente già un vincitore: la mobilità elettrica. La Formula E dimostra che è già pronta per uno sviluppo commerciale su larga scala. Una vetrina di lusso, anche grazie alle tecnologie di Enel. In occasione dell’ePrix allestiremo una microgrid di elettricità prodotta da fonti rinnovabili attraverso innovativi generatori di glicerina e pannelli solari installati nel circuito. Il cuore della rete è l’Energy Management System, il software avanzato che consente di ottimizzare la gestione dei consumi e di seguirne il flusso in tempo reale, via tablet o smartphone.

Alla griglia di partenza: noi siamo pronti.