Mobilità sostenibile, cosa può fare l’Europa

Pubblicato giovedì, 3 maggio 2018

Ridurre le emissioni nel settore dei trasporti è una priorità per l’Europa: è perciò urgente delineare le strategie politiche più adatte allo scopo. Se ne parlerà a Bruxelles giovedì 3 maggio, a partire dalle ore 13, in un incontro intitolato “Cleaning up Europe’s transport sector: which strategies?”, trasmesso in diretta streaming, e organizzato da Bruegel, il think tank europeo specializzato in questioni economiche.

Il keynote speech è affidato al CEO di Enel Francesco Starace, mentre Simone Tagliapietra, ricercatore di Bruegel, presenterà i risultati del suo studio “Addressing Europe’s Failure to Clean up the Transport Sector”. Introdurrà i lavori Maria Demertzis, vice-direttore di Bruegel.

L’evento muove da una semplice constatazione: fra il 1990 e il 2015 le emissioni di gas serra nell’Unione Europea sono diminuite sensibilmente in tutti i settori (industria, edilizia, energia) tranne quello dei trasporti, dove sono aumentate del 20%. La responsabilità è soprattutto della mobilità stradale: è su questo punto in particolare che si concentrano dunque le raccomandazioni che Bruegel rivolge ai decisori politici europei.

Rivedi l’evento on demand qui.