Accelera il mercato dello “smart building”

Pubblicato giovedì, 9 gennaio 2014

Le applicazioni intelligenti per gli edifici si diffonderanno molto rapidamente nel prossimo quinquennio. È questa l'opinione prevalente delle principali società di analisi internazionale, e in particolare della IHS, secondo la quale il volume di affari del settore crescerà ad un tasso medio del 20,3%, passando dai 12,6 miliardi di dollari del 2012 ai 31,6 del 2017.

Le previsioni del rapporto IHS prendono in considerazione soprattutto i prodotti che sfruttano applicazioni intelligenti per combinare diverse funzioni.

Si tratta, cioè, di sistemi integrati che adottano software innovativi per gestire contemporaneamente e in modo efficiente servizi e funzionalità varie: usi energetici, automazioni, sistemi di allarme e sicurezza, impianti di illuminazione, di riscaldamento e climatizzazione degli ambienti eccetera.

Secondo IHS lo sviluppo del mercato riguarderà in misura prevalentei grandi edifici e le nuove costruzioni, dove le economie di scala potranno assicurare un ritorno più rapido degli investimenti.

A guidare la corsa saranno soprattutto i mercati asiatici, che dovrebbero quadruplicare il fatturato dai 4 miliardi di dollari del 2012 a 15,7 miliardi nel 2017.

L'altro polo di crescita sarà rappresentato dal mercato nordamericano, in aumento dai 4,7 miliardi di dollari del 2012 agli 8,9 miliardi del 2017.

Sono però numerose anche le aziende europee che hanno già raggiunto traguardi importanti nei settori più avanzati delle Smart energy e che si apprestano a giocare un ruolo importante nel mercato globale. A cominciare dal Gruppo Enel, che è leader internazionale nello sviluppo di opzioni idonee a rendere il consumo degli utenti più flessibile, e quindi in grado di rispondere meglio a una generazione di energia più efficiente e più sostenibile.

In particolare Enel è all'avanguardia in soluzioni di Smart energy che puntano a integrare gli edifici nella più generale logica di sviluppo delle Smart grid e delle Smart cities, su cui tutti i Paesi avanzati stanno puntando per rendere l'intero comparto energetico più sostenibile e le città più vivibili ed efficienti.