Enel sempre più forte in America Latina

Pubblicato venerdì, 24 gennaio 2014

Dopo una chiusura eccellente nel 2013, Enel consolida la sua presenza in America Latina portando a segno una serie di risultati positivi nelle ultime settimane.

A cominciare dal memorandum d'intesa per la cooperazione su geotermia e smart grids, firmato dall' amministratore delegato di Enel  Fulvio Conti, e da José Luis Fernàndez Zayas, Direttore esecutivo dell'Instituto de Investigaciones Eléctricas, l'ente messicano di ricerca per il settore elettrico. L'interesse di Enel per il mercato delle rinnovabili in Messico è testimoniato anche dalla recente apertura di due  cantieri per la costruzione di altrettanti impianti eolici, che entreranno in esercizio nel secondo semestre del 2014: il parco eolico di Dominica I (100 MW), nello stato di San Luis Potosí, e quello di Sureste I-Phase II (102 MW). Complessivamente, la costruzione dei due impianti richiederà investimenti per circa 356 milioni di dollari statunitensi, che verranno in parte coperti grazie  ad un contratto di finanziamento di 150 milioni finalizzato con il Banco Bilbao Vizcaya Argentaria Bancomer (Mexico).

Un analogo accordo è stato sottoscritto con il Banco Bilbao Vizcaya Argentaria anche in Cile (150 milioni di dollari statunitensi in 5 anni); questo contratto fa seguito a quello siglato a dicembre del 2013 con la Export Credit Agency danese (“EKF”) e Citi per un importo di 100 milioni di euro, per sostenere la crescita di Enel Green Power nel Paese. In Cile, infatti, EGP ha recentemente connesso alla rete il parco eolico di Talinay e quello di Valle de los Vientos, entrambi da 90 MW, e ha in corso la costruzione del suo più grande parco eolico nel Paese, Taltal (99 MW) e del suo primo parco solare  nel Paese (Diego de Almagro 36 MW), mentre e nel settore geotermico sta esplorando varie concessioni che hanno potenzialità per oltre 100 MW.

La prima buona notizia del 2014 è arrivata però da Brasile, dove EGP si è aggiudicata dei contratti pluriennali di fornitura di energia in Brasile nell'ambito della gara pubblica “Pernambuco's Solar Tender” con due progetti fotovoltaici che avranno una capacità totale di 11 MW.  Nel Paese, tramite Endesa, il Gruppo Enel gestisce anche circa 1 GW di potenza installata; nel campo della distribuzione opera negli stati di Rio De Janeiro e di Cearà con circa 6 milioni di clienti, mentre nel campo della trasmissione Endesa gestisce una linea di interconnessione tra Brasile e Argentina.

A livello macroregionale, il Gruppo Enel, tramite la controllata Endesa, rappresenta oggi il più grande operatore privato dell'energia elettrica in America Latina, con circa 16 GW di capacità installata, filiali in 5 Paesi e circa 14 milioni di clienti. Attraverso Enel Green Power, inoltre, gestisce impianti da fonti rinnovabili in Messico, Costa Rica, Guatemala, Panama, Cile e Brasile, per una capacità installata totale di 1080 MW.