Responsabilità sociale d'impresa e sostenibilità alla base dei nuovi modelli di business

Pubblicato martedì, 1 luglio 2014

È giunta alla XIV edizione la conferenza annuale dell'European Academy of Management (EURAM), tenutasi quest'anno a Valencia sul tema Waves and winds of strategic leadership for sustainable competitiveness. Nell'ambito della conferenza si è tenuto il workshop New patterns of organization – New ways of doing business organizzato dalla Fondazione Centro Studi Enel in collaborazione con gli Strategic Interest Groups (SIGs) di EURAM.

Nel workshop, cui hanno partecipato esperti provenienti dal mondo accademico e da quello aziendale, si è discusso dell'introduzione di nuovi modelli di business fondati sulla responsabilità sociale d'impresa (CSR). A conclusione della sessione introduttiva è intervenuta Renata Mele, Responsabile dell'Area di Ricerca su Sviluppo Sostenibile e Innovazione della Fondazione Centro Studi Enel.

“Abbiamo tracciato un bilancio dei primi due anni di attività della Fondazione nel campo della CSR, della sostenibilità e dell'innovazione. È emersa la necessità di creare valore condiviso per avviare modelli di business in grado di coniugare prospettive di sviluppo imprenditoriale e sociale. Infine abbiamo illustrato un'anticipazione degli esiti di una ricerca sulla percezione del tema della sostenibilità in ambito aziendale, condotta in collaborazione con The Economist Intelligence Unit (EIU)” ha spiegato la Mele.

La discussione è proseguita con due tavole rotonde. Nella prima sono state analizzate le buone pratiche di sostenibilità promosse dalle multinazionali. Nella seconda si è dibattuto sulla misurazione delle performance di impresa legate ai profili di sostenibilità. È emerso come, in particolare “per le aziende, sia ormai inevitabile sviluppare profili di sostenibilità. Ed Enel, che fa parte del Global Compact Lead, è nel gruppo delle società virtuose che guidano questo percorso” ha concluso Renata Mele.