Enel per il turismo 2.0, sostenibile e low carbon

Pubblicato venerdì, 27 marzo 2015

Mobilità elettrica nelle città d'arte, fotovoltaico e mini-idroelettrico per i rifugi di montagna, sistemi di efficienza energetica per alberghi e ostelli. Il binomio sostenibilità-innovazione conquista sempre di più il settore turistico che è ormai sempre più consapevole di quanto i visitatori ed escursionisti apprezzino come un plus importante e piacevole servizi che rispettano l'ambiente e il territorio. Enel è un partner sempre più richiesto da amministrazioni pubbliche, associazioni di categoria o singole imprese commerciali per la capacità di offrire soluzioni low carbon che uniscono innovazione ed energia pulita. Dall'Italia alla Spagna, dal Cile alla Slovacchia i progetti piccoli e grandi che vedono protagonista le società del Gruppo sono numerosi e molto diversi tra loro.

L'energia rinnovabile di Enel sale in alta quota in Italia e Slovacchia grazie a solare fotovoltaico e mini-idroelettrico messi a servizio di rifugi e chalet di montagna. Enel Green Power ha installato ad esempio l'innovativo sistema termodinamico cogenerativo concentrazione Trinum presso il rifugio CAI di Corno del Renon, in provincia di Bolzano, mentre Enel Distribuzione ha rinnovato con pannelli solari di nuova generazione l'impianto fotovoltaico del rifugio Franchetti a 2433 metri di altezza sulle pendici del Gran Sasso. In Slovacchia invece Slovenské elektrárne ha promosso la produzione di energia verde in quattro chalet di montagna sulla catena degli Alta Tatra con l'installazione di pannelli solari e piccole turbine idroelettriche nell'ambito del programma "Energia per il Paese".

La mobilità elettrica nelle città d'arte e di villeggiatura è un altro esempio di come soluzioni low carbon stiano diffondendosi sempre di più nei servizi per il turismo. Se a Venezia sta nascendo con la partecipazione di Enel il primo battello ibrido, alimentato a idrogeno ed elettricità, per il trasporto pubblico di passeggeri, a Búzios nella smart city realizzata dal Gruppo in Brasile, Ampla ha cominciato a testare ormai tre anni fa un servizio di acqua-taxi elettrico. E sempre nell'ambito del turismo e delle città d'arte si inserisce anche il progetto di diffusione delle infrastrutture di ricarica elettrica per la e-mobility in realizzazione tra Pisa, Firenze e Siena.

Efficienza energetica a consumi consapevoli sono i due elementi cardine del progetto di energy management che In Spagna vede protagonista Endesa e il circuito dei Paradores, catena alberghiera che comprende molti edifici di interesse storico e artistico, per il quale la società iberica sta realizzando soluzioni integrate che permetteranno di aumentare l'efficienza nell'illuminazione e nei servizi di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell'aria, dalle stanze alle zone di servizio di 94 hotel.