Enel Russia: l'innovazione che serve all'ambiente

Pubblicato mercoledì, 27 maggio 2015

L'inizio di una nuova stagione per la centrale di Reftinsky e di una rivoluzione per tutto il settore della generazione elettrica della Russia. Grazie al programma di ambientalizzazione avviato ormai da diversi anni da Enel Russia, l'impianto che sorge nella regione di Sverdlovsk negli Urali svolge un ruolo sempre più di avanguardia nel processo di modernizzazione delle centrali del Paese e il 13 maggio scorso ha segnato un nuovo passo in avanti nel suo cammino di innovazione con l'inaugurazione dei nuovi sistemi per la depolverizzazione dei fumi con filtri a manica nella Unità 7.

Il "gigante energetico degli Urali", come veniva definita la centrale di Reftinsky dalle cronache di metà Novecento, è fin dalla sua nascita un luogo simbolo del settore energetico russo e grazie all'ultimo intervento di ambientalizzazione si conferma in questo ruolo. I filtri installati sull'unità da 500 MW della centrale sono i primi nel loro genere installati in un impianto russo e permetteranno una riduzione del 99,9% dell'emissioni di ceneri per un equivalente di oltre 10mila tonnellate l'anno. Inoltre nel corso del 2015 lo stesso intervento verrà esteso a altre due unità da 300 MW del GRES di Reftinsky aumentandone ulteriormente i livelli di sostenibilità e tutela del territorio.

Enel Russia ha una capacità installata lorda di 9.677 MW grazie a quattro centrali termoelettriche. I GRES – traslitterazione dell'acronimo in cirillico con il quale vengono indicati gli impianti di generazione elettrica dei distretti statali russi - sono operanti nella regione degli Urali (Reftinskaya GRES, Sredneuralskaya GRES), nel nord del Caucaso (Nevinnomysskaya GRES) e nella regione centrale del Paese (Konakovskaya GRES).

"L'ammodernamento degli impianti di generazione esistenti e il miglioramento delle loro performance ambientali - sottolinea Carlo Palasciano Villamagna, general manager di Enel Russia - è una delle sfide più importanti che il settore energetico sta affrontando oggi. Enel Russia è impegnata a portare avanti il suo programma di implementazione dei sistemi di ambientalizzazione nel GRES di Reftinsky con l'introduzione di nuove tecnologie e con l'intento di contribuire alla modernizzazione e allo sviluppo complessivo del sistema energetico russo".

Innovazione e tecnologia sono elementi centrali nello sviluppo di Enel Russia, che nel costante processo di ambientalizzazione delle sue centrali termoelettriche sta capitalizzando il know how dell'intero Gruppo in fatto di efficienza e modernizzazione. L'impianto di Reftinsky, in particolare, si caratterizza come luogo privilegiato di questa condivisione delle migliori pratiche di Enel. La centrale sulle sponde del Bolshoi Reft nel 2014 è stata protagonista di Innoprom, la principale fiera industriale di tutta la Russia, per le sue innovazioni nel campo dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale. Il GRES è inoltre al centro della collaborazione tra la ricerca di Enel e la Ural Federal University di Ekaterinburg - focalizzata proprio sull'efficientamento delle centrali termoelettriche - e, non ultimo, luogo di utilizzo dei droni sviluppati da Enel per ispezionare, in maniera rapida e veloce, l'interno delle grandi caldaie degli impianti termoelettrici.