Enel: Italia e Russia insieme per formare i giovani

Pubblicato venerdì, 12 giugno 2015

Enel ha siglato un accordo di collaborazione con l'università italiana Luiss Guido Carli e la Moscow State Institute of International Relations (Mgimo). L'intesa con i due atenei, firmata l'8 giugno presso l'ambasciata italiana a Mosca, offrirà agli studenti del primo anno di laurea in International relations, la possibilità di svolgere periodi di tirocinio curriculare presso le sedi di Enel Russia, consolidando la relazione fra le tre istituzioni su tematiche di interesse comune nell'ambito dell'energia, dell'ambiente e delle scienze sociali.

"È un momento importante che testimonia una volta di più l'impegno del nostro Gruppo a investire in capitale umano", ha sottolineato Carlo Palasciano Villamagna, direttore generale Enel Russia in occasione della cerimonia. "Enel è un'azienda presente in più di 30 Paesi, in 4 continenti, ha investito numerose risorse negli ultimi anni, anche in capitale umano, alimentando la sua classe dirigente e la società. Enel è un'azienda sostenibile che crede in un progetto di business che possa essere coerente ed è fortemente convinta che si possano confermare anche con progetti come questo, i valori e la creazione di un'energia pulita, sostenibile e utile alla società e all'ambiente che ci circonda".

Alla firma dell'accordo, che arricchisce la cooperazione avviata nel 2013 tra i due atenei, oltre al direttore generale di Enel Russia, erano presenti anche il rettore della Luiss Massimo Egidi e quello rettore dell'Mgimo Anatoly Torkunov che hanno sottolineato come il progetto di collaborazione tra i due atenei sia caratterizzato anche da una significativa valenza culturale: grazie alla condivisione di un periodo importante della loro vita, i giovani coinvolti nel progetto potranno divenire veri 'ambasciatori' dei loro Paesi avendo acquisito quegli strumenti che permetteranno loro di comunicare, comprendere e comprendersi in un mondo in continuo e sempre più rapido cambiamento.