Enel Green Power “Investor of the Year” in Sudafrica

Pubblicato giovedì, 12 novembre 2015

La realizzazione di impianti per la produzione di energia a zero emissioni regala a Enel Green Power un nuovo importante riconoscimento. La società di Enel si è aggiudicata l’Investor of the Year Award del Sudafrica, per i numerosi progetti attivi nel settore delle rinnovabili. Il premio è stato consegnato nell’ambito del South Africa-Italy Business Excellence Awards, evento organizzato dall'Ufficio economico del Consolato generale del Sudafrica in collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Sudafricana di Johannesburg.

Il Sudafrica è in forte crescita demografica ed economica, ma come molti paesi del continente africano è ancora privo delle infrastrutture di generazione e trasmissione di elettricità adatte ad accompagnarne lo sviluppo. Le rinnovabili, on e off grid, rappresentano la risposta ideale per soddisfare questa fame di energia in modo rapido e a zero emissioni.

Il Governo sudafricano ha quindi aperto ai privati il mercato della generazione elettrica attraverso il Renewable energy independent power producer programme (REIPPP), una serie di gare pubbliche per assegnare a operatori specializzati la realizzazione di impianti green e raggiungere l'obiettivo di 18 GW di capacità di generazione da fonti rinnovabili entro il 2030. Con il completamento del REIPPP il Sudafrica sarà tra i primi 15 Paesi al mondo per potenza ‘verde’ installata.

Un percorso di crescita di enormi dimensioni, che vede Enel Green Power in prima fila. A meno di quattro anni dall’ingresso nel Paese, la società di Enel si è infatti aggiudicata diritti per lo sviluppo di oltre 1.200 MW di capacità eolica e solare. Nel 2014 EGP ha collegato alla rete elettrica sudafricana il suo primo impianto fotovoltaico a Upington (10 MW) e avviato la costruzione delle centrali eoliche di Gibson Bay (111 MW) e Nojoli (88 MW) e degli impianti fotovoltaici di Aurora, Paleisheweul, Pulida (ognuno con una capacità di 82,5 MW) e Tom Burke (66 MW). Più di recente si è aggiudicata altri cinque contratti di fornitura di energia con altrettanti progetti eolici (Oyster Bay, Karusa, Nxuba, Soetwater e Garob), che consolidano la sua posizione di più grande player privato di tutto il continente africano del settore delle rinnovabili.

“Il riconoscimento è una bella sorpresa che testimonia l’impegno che abbiamo profuso e ci dà ulteriore spinta per gli investimenti nel Paese” ha commentato il responsabile Area Europa e Africa di EGP Carlo Pignoloni. “Il Sudafrica è un mercato con grandi potenzialità e può agire come sorta di ponte verso Paesi limitrofi con caratteristiche simili”.

L’impegno di EGP non si limita agli impianti di generazione. A conferma della centralità del Paese nella strategia di sviluppo aziendale, EGP ha fondato in Sudafrica una vera e propria scuola dell’energia verde, l’Enel Green Power Academy, dove imparare a installare, gestire e manutenere pannelli solari.