Lavorare insieme per costruire un futuro sostenibile

Pubblicato lunedì, 27 giugno 2016

Con l’adozione dell’Agenda 2030, le Nazioni Unite hanno declinato un’ambiziosa visione di lungo termine per sconfiggere povertà, disuguaglianze e malattie e garantire un avvenire migliore alle prossime generazioni. Un processo in cui la collaborazione tra settore pubblico e privato rappresenterà un fattore chiave. Da tempo, quindi, le imprese più avanzate del mondo sono state chiamate dall’ONU a stringere un’alleanza su sostenibilità e progresso sociale dei territori in cui operano. Enel è stata invitata - unica impresa italiana e unica utility al mondo - a far parte del consiglio del Global Compact delle Nazioni Unite, l’organismo che coordina e indirizza questa alleanza.

Il nostro amministratore delegato Francesco Starace ha preso parte all’UN Global Compact Leaders Summit 2016 di New York, in cui rappresentanti del mondo politico, economico e accademico si sono riuniti per discutere di come il settore privato possa contribuire a promuovere un nuovo modello di sviluppo sostenibile. I lavori sono stati aperti dal segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon, che ha ricordato l’importanza dell'Agenda 2030 e l'accordo di Parigi (COP21) sulla lotta al cambiamento climatico e ha invitato a stabilire partnership intersettoriali su queste tematiche. Nell’ambito del Summit, Francesco Starace ha partecipato al panel How to Change a Mindset, insieme a Adena Friedman (presidente del NASDAQ), Bethlehem Tilahun Alemu (fondatore ed executive director di soleRebels) e Mads Nipper (chief executive Officer dell'azienda danese Grundfos).

“Vogliamo cambiare il mondo a partire da noi stessi e crediamo di poterlo fare. Nei prossimi tre anni intendiamo dare più corpo e forza a tutte le iniziative lanciate nell'ambito del Global Compact. Il vertice di New York è stato un momento formativo per contribuire a creare una strategia” osserva Starace, che ha poi sottolineato come “si parla molto di Africa, ma si dovrebbe parlare anche di Sudamerica ed Europa. Ci dimentichiamo che molta della mancanza di sostenibilità ce l'abbiamo in casa, dove esistono sacche di ineguaglianza, difficoltà sociali, culturali ed economiche”.

Oggi oltre un miliardo di persone vive in estrema povertà ed è ancora priva dell’accesso all’energia elettrica. Convinti che l’energia sia un diritto e non soltanto un privilegio, dobbiamo fare la nostra parte per assicurare a tutti la possibilità di accedere a fonti energetiche moderne e pulite garantendo così un reale sviluppo sostenibile. Per questo la nostra azienda si è impegnata a contribuire direttamente al raggiungimento di quattro dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dalle Nazioni Unite. “Tra gli obiettivi a medio termine, da conseguire entro il 2020, garantiremo l’accesso all’elettricità a 3 milioni di persone che oggi ne sono prive, forniremo un’istruzione di base a 400mila bambini e ragazzi e contribuiremo a favorire l’occupazione e la crescita economica di altri 500mila individui, in modo che ci sia intorno a noi e alle nostre installazioni un tessuto economico e sociale che possa trarne beneficio e si possa auto-sostentare” ha dichiarato  Starace. “Entro il 2050 la nostra azienda punta invece a tagliare il traguardo della carbon neutrality, eliminando totalmente l’emissione di CO2 in tutte le sue attività produttive”.

L’appuntamento di New York ha rappresentato un’occasione per ribadire come il nostro Gruppo, in linea con il posizionamento strategico Open Power, ponga la sostenibilità ambientale, sociale ed economica al centro della propria cultura aziendale e come concetto guida delle strategie di business. Il ruolo di leadership globale della nostra azienda, presente in quattro continenti, ci impone di andare oltre la produzione e la distribuzione di energia elettrica. Siamo quindi chiamati a effettuare le nostre scelte in maniera inclusiva, coinvolgendo tutti gli stakeholder a cominciare dalle comunità locali. Crediamo fermamente, infatti, che essere sostenibili oggi voglia dire essere competitivi domani e che la sintesi inscindibile tra innovazione e sostenibilità rappresenti lo strumento fondamentale per contribuire, con la nostra attività quotidiana, a vincere alcune delle più importanti sfide che il mondo si trova ad affrontare.

Guarda il video - Working together to build a sustainable future