Le Olimpiadi della casa sostenibile

Pubblicato martedì, 2 agosto 2016

La XXXI edizione delle Olimpiadi sta per prendere il via a Rio de Janeiro, la prima volta dei giochi in un paese del Sud America. Dal 5 al 21 agosto gli occhi degli appassionati di tutti gli sport saranno puntati sulla grande metropoli brasiliana che vedrà in azione oltre 10mila atleti di 206 Nazioni che gareggeranno per conquistare le medaglie in 42 discipline.

Un evento che fin dalla sua nascita nell'antica Grecia, è sinonimo di pace, confronto leale tra culture diverse, capacità di mettersi in gioco e rinnovarsi. È con lo stesso spirito che un’altra grande città brasiliana, San Paolo, ospiterà dal 9 all'11 agosto la settima edizione della conferenza internazionale Greenbuilding Brasil. Si tratta della maggiore manifestazione dedicata all'edilizia e all'architettura sostenibile e innovativa nell'area Mercosur (Mercato comune del Sud), dove sono attesi oltre 8.000 visitatori, 140 relatori, 1.500 congressi e oltre 100 espositori.

Il settore edilizio in Brasile, come in altre realtà del Sud America, è in forte espansione e alla ricerca di nuove soluzioni green. Nel primo trimestre del 2016, il paese ha registrato il secondo migliore periodo dal 2007, in termini di nuovi progetti certificati LEED® - Leadership in Energy and Environmental Design. LEED è un sistema di certificazione degli edifici utilizzato in 140 paesi, che definisce standard di sostenibilità dalla progettazione ai materiali di costruzione, fino all'efficienza energetica.

O Poder da Transformação em suas Mãos (Il Potere della Trasformazione nelle tue Mani) è il claim scelto per Greenbuilding Brasil 2016, facendo emergere una volta di più l'attenzione alla sostenibilità e al rispetto dell'ambiente come punto di partenza per innovare il settore edilizio, in tutti i suoi aspetti. Tra questi, un ruolo chiave è ricoperto dalla riduzione dei consumi di risorse ed energia. È per questo che nell'ambito della manifestazione troverà spazio anche il progetto NO.V.A., sponsorizzato dal gruppo Enel attraverso le controllate brasiliane Ampla e Pratìl.

Lanciato nel dicembre 2014, NO.V.A., acronimo di Nós Vivemos o Amanhã (Viviamo il Domani), è un progetto di collaborazione basato su una piattaforma digitale di crowdsourcing, dove persone di ogni età e nazionalità contribuiscono con le proprie idee a definire un concept innovativo per la Casa del Futuro. Un'abitazione al 100 per cento sostenibile e dotata di tecnologie intelligenti.

Un concorso internazionale che, grazie a una piattaforma web aperta e alla viralità delle pagine Facebook e Twitter, ha raccolto in poco più di sei mesi 4.000 proposte provenienti da 110 paesi. Le idee sono state commentate e votate dalla comunità online e poi analizzate dal team di Ricerca e sviluppo di Enel Brasile con l’obiettivo di dare forma concreta alla Casa del futuro. Nel settembre 2015, il progetto architettonico definitivo, messo a punto in collaborazione con lo studio Arthur Casas, è stato presentato ufficialmente a Expo Milano 2015 (evento che ha visto il nostro Gruppo realizzare da zero una smart grid al servizio di una città da 20mila abitanti) e in seguito alla Design Week di Rio de Janeiro.

La casa sostenibile avrà un “tetto verde”, capace di ospitare alberi e vegetazione, con la funzione di abbassare la temperatura degli ambienti interni. L'acqua piovana sarà recuperata per irrigare il giardino pensile e un orto. L'energia sarà auto-prodotta da pannelli fotovoltaici e turbine eoliche, mentre per cucinare si utilizzerà il gas ottenuto dalla trasformazione dei rifiuti organici. L'abitazione sarà inoltre dotata di dispositivi intelligenti che permetteranno di gestire elettrodomestici e altri strumenti da remoto, tramite smartphone e tablet. Il progetto è in corso di valutazione per ottenere la certificazione per gli standard di efficienza energetica e qualità ambientale rilasciati dal Green Building Council Brasil e del Living Building Challenge (LBC) dell’International Living Future Institute.

Un esempio concreto di Open Innovation, o meglio di Innovability: un concetto che unisce innovazione e sostenibilità e che il nostro Gruppo ha posto tra i pilastri della nuova strategia Open Power.