ENEL A SCONFINATAMENTE CON MARIO TOZZI

Published on giovedì, 19 gennaio 2006

Venerdì 20 gennaio alle ore 21.00 all’Auditorium Parco della Musica (Sala Petrassi), “Il pensiero della luce”, conferenza-spettacolo del geologo romano organizzata da Enel per il Festival della Scienza. Un viaggio alla scoperta dell’energia della mente. Ingresso libero.

Roma, 19 gennaio 2006 - Cosa differenzia l'evoluzione del collo di una giraffa da quella di una tastiera del computer? Perché l’evoluzione del pensiero non segue le stesse regole di quella biologica?

Dalle origini dell’oscurità cosmica alla scoperta della luce elettrica, il geologo Mario Tozzi propone “Il pensiero della luce”, una conferenza-spettacolo organizzata da Enel per “Sconfinatamente”, il Festival della Scienza in corso all’Auditorium di Roma fino al 22 gennaio. L’ingresso è libero presso la Sala Petrassi, alle ore 21.00.

Quello di Tozzi è un viaggio nell’evoluzione del cervello umano, che inizia mezzo milione di anni fa con i fuochi che i nostri antenati avevano imparato a controllare e si sviluppa analizzando i combustibili di oggi, “motori” della vita economica, politica e ambientale. Per concludere con uno sguardo al domani, con le nuove frontiere dell’idrogeno e delle energie alternative, non dimenticando il tema fondamentale del risparmio energetico.

A Sconfinatamente Enel è presente anche con Energia in gioco, tutti i giorni presso lo Spazio Serra: un gioco a premi sul mondo dell’energia. I ragazzi, attraverso quiz e domande interattive, entrano in contatto in modo divertente con il mondo dell’energia, dalle fonti da cui si produce, alle modalità di utilizzo razionale per un consumo consapevole.
Presso il Corner sull’efficienza energetica (Foyer Sala Petrassi) viene invece distribuita una guida con tutti i consigli per utilizzare al meglio gli elettrodomestici risparmiando sulla bolletta e vengono regalate lampadine a basso consumo.

Generale | gennaio, 19 2006

1453213-2_PDF-1.pdf

PDF (0.08MB)DOWNLOAD