NEL CENTRO ENEL DI LIVORNO IL CUORE MONDIALE DELLA RICERCA SULL ENERGIA PULITA

Published on giovedì, 2 febbraio 2006

  • L’IFRF, la più nota organizzazione internazionale per lo sviluppo di nuove tecnologie nella generazione termoelettrica, ha scelto  a propria sede l’area di Pisa e Livorno.
  • La fondazione sarà gestita in collaborazione con l’Università di Pisa.
  • Nominato direttore della Fondazione Leonardo Tognotti, professore della Facoltà di Ingegneria del capoluogo pisano.

Roma, 2 febbraio 2006 – Enel, in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Pisa, ha vinto un concorso internazionale per ospitare dal 2006 la sede dell’International Flame Research Foundation, nota come IFRF, la più importante fondazione internazionale dedicata alla generazione termica pulita, che conta circa 150 membri, tra i quali l’americana ExxonMobil Research, la tedesca E.On e la francese Eléctricité de France (Edf).

L’International Flame Research Foundation è sorta nel 1955 con l’obiettivo di studiare la combustione con un approccio tecnico-scientifico innovativo teso a colmare il divario tra Industria ed Accademia.
Gli studi dell’IFRF hanno riguardato il più ampio spettro industriale, dai grandi consumatori di energia (generazione elettrica, industrie del cemento, del ferro e dell’acciaio, del vetro, dello smaltimento dei rifiuti) ai produttori di combustibili (industrie del carbone, dei gas combustibili e della raffinazione del petrolio). In questi ambiti, nel corso degli anni, l’IFRF ha affrontato tutti gli aspetti della combustione che via via hanno richiesto nuovi sviluppi a seguito di nuove esigenze e normative ambientali.
In particolare, l’IFRF ha acquisito una grande esperienza nel campo della combustione del carbone, di cui è indiscusso leader a livello mondiale.

Scegliendo all’unanimità la proposta di Enel e della Facoltà di Ingegneria, il Joint Committee dell’IFRF ha riconosciuto i risultati raggiunti da Enel nella ricerca di soluzioni innovative per l’abbattimento delle emissioni e per il miglioramento dell’efficienza nella combustione termoelettrica e ha offerto all’Italia l’opportunità di ospitare un centro di eccellenza di livello mondiale che gestirà una rete di collegamenti tra ricercatori di istituti e imprese europei, statunitensi, giapponesi e australiani.

La scelta è ricaduta sull’area Pisa-Livorno, con la sua Università, il Centro di Ricerca dell’Enel e con l’area sperimentale di Livorno, dopo una selezione che ha visto in gara Università e centri di ricerca di Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e Svezia. La Toscana in tal modo  è stata riconosciuta quale punto di eccellenza più avanzato nella ricerca e nello sviluppo delle tecnologie energetiche ambientalmente compatibili.

Come nuovo direttore della Fondazione è stato scelto Leonardo Tognotti, professore della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Pisa. Gennaro De Michele, responsabile della Ricerca Enel, assumerà la carica di Segretario Generale con il compito di rappresentare tutti i membri associati nel Joint Committee.

Oltre a De Michele e Tognotti, sono intervenuti nell’Area Sperimentale di Livorno in Via S. Orlando, 7 per la presentazione del nuovo Centro Internazionale, Neil Fricker attuale Direttore IFRF, Emilio Vitale Preside della Facoltà d’Ingegneria di Pisa e Claudio Martini Presidente della Regione Toscana che fra le altre cose ha avanzato una proposta “volta a stabilire un rapporto di collaborazione propositiva per la messa a punto di modelli condivisi e finalizzati ad applicare i risultati di questa attività di ricerca anche nella generazione termica legata al settore industriale della Toscana”.

Generale | febbraio, 02 2006

1454900-1_PDF-1.pdf

PDF (0.09MB)DOWNLOAD