L ITALIA DEL BOOM ECONOMICO E LA NASCITA DI ENEL NEL NUOVO LIBRO DI VALERIO CASTRONOVO EDITO DA RIZZOLI: IL GIOCO DELLE PARTI

Published on mercoledì, 26 settembre 2012

Dalle durissime lotte politiche per la nazionalizzazione dell’energia elettrica alle speranza degli anni del miracolo economico: la storia dell’Italia che cambia attraverso la nascita del gruppo energetico.

Roma, 26 settembre 2012 – In occasione dell’anniversario dei 50 anni di Enel, esce in libreria “Il gioco delle parti. La nazionalizzazione dell’energia elettrica in Italia”, il nuovo libro di Valerio Castronovo, edito da Rizzoli, che ripercorre l’appassionante dibattito politico, nazionale e internazionale, che condusse alla nazionalizzazione dell’energia elettrica e alla nascita di Enel.

Il libro è stato presentato questa mattina presso la sede Enel di Roma, alla presenza, oltre che dell’autore, del Presidente di Enel Paolo Andrea Colombo, dell’Amministratore Delegato Fulvio Conti, del Senatore Emilio Colombo, dell’ex Presidente Enel Francesco Corbellini, del Presidente IPALMO Gianni De Michelis, del Deputato Giorgio La Malfa, dell’ex Presidente dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas Alessandro Ortis, del Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Claudio De Vincenti.

Tra i maggiori storici italiani, nel suo libro Castronovo racconta il lungo e dibattuto percorso che portò alla nazionalizzazione di 1.270 imprese elettriche private sotto  l’Enel, allora Ente Nazionale per l’Energia Elettrica.

Nel suo libro Valerio Castronovo traccia, a partire da inizio ‘900 e soprattutto negli anni ’50-’60, un profilo d’insieme degli eventi che hanno portato alla nascita di una delle ammiraglie del capitalismo italiano. Dopo il naufragio del progetto di Enrico Mattei di aggregare in un unico settore energetico tutte le piccole e medie imprese che operavano nella produzione e nel commercio di elettricità, il processo di nazionalizzazione delle attività sparse sul territorio ha avuto un ruolo cruciale nella costituzione della più importante società elettrica italiana. Attraverso la rievocazione del contesto, degli scontri, delle alleanze fra schieramenti politici opposti, gruppi industriali ed editoriali, degli interventi della diplomazia internazionale e delle vicende che si sono snodate attorno alla fondazione dell’Enel, l’autore ci accompagna nella storia di quegli anni sottolineando il ruolo dell’azienda nell’evoluzione economica e nel processo di modernizzazione del nostro Paese.

Questa complessa vicenda, densa di fortissimi contrasti d’interesse e di opinione si concluse con la più rilevante riforma strutturale avvenuta in Italia e con la formazione di un patrimonio di capacità progettuali e competenze tecniche che ancora oggi rappresentano un’eccellenza italiana nel mondo, un’industria elettrica che guida l’innovazione tecnologica del settore a livello mondiale.


Valerio Castronovo (Vercelli 1935), già ordinario di Storia contemporanea all'Università di Torino, è direttore della rivista di scienze e storia “Prometeo”. Fra i suoi studi più recenti, Le ombre lunghe del ’900. Perché la Storia non è finita (Mondadori 2010), Il capitalismo ibrido. Saggio sul mondo multipolare (Laterza 2011). Per Rizzoli ha pubblicato Fiat. Un secolo di storia italiana (1999) e Le paure degli italiani (2003).

 

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet.  
Puoi scaricare la App Enel Mobile su :   Apple Store , Google Play e BlackBerry App World

Generale | settembre, 26 2012

1654805-1_PDF-1.pdf

PDF (0.04MB)DOWNLOAD